Il feng shui e la sua influenza nei luoghi di lavoro

AAA

“Quando ti vesti, ricorda il tessitore; quando ti cibi, ricorda il contadino. Quando bevi al ruscello, ricorda la sorgente” (Antico Proverbio Cinese).I luoghi di lavoro sono spazi vissuti e come tali sono ambienti in cui le energie interagiscono e creano effetti positivi o negativi sugli esseri umani e gli altri ambienti circostanti. La millenaria disciplina orientale del Feng shui trova applicazione anche nei luoghi di lavoro di oggi, dove quotidianamente si trascorre 1/3 della nostra esistenza. Certamente le molteplici componenti che rendono un’attività redditizia e solida sono tante e diverse e non è detto che dipendano da un impostazione Feng Shui, ma è pur vero che questa disciplina, grazie all’ influenza che ha sugli spazi, può veicolare molti parametri e creare il giusto mix che rende un ambiente di lavoro speciale.

Approfondimento: Feng shui in architettura e design

La “cura del sé” infatti passa necessariamente anche dalle energie che si assorbono e si trasmettono mentre si è alla scrivania, perciò la giusta atmosfera, confortevole e positiva, influenza anche la vita lavorativa e va ricercata nell’ambiente di lavoro oltre che tra le mura di casa.

Il Feng Shui nella cultura occidentale e orientale

Qual è la relazione tra cultura occidentale e cultura orientale, culla del Feng Shui?
Se facciamo un passo indietro nella storia – quella dell’antica Roma – possiamo scoprire che lo stretto legame tra l’uomo e l’ambiente, sostenuto dal Feng shui, era già stato rilevato da Marco Vitruvio Pollione, architetto romano del I secolo a.C., nella sua opera in 10 libri “De Architectura”.

Circa la definizione della professione dell’architetto, Pollione scrive così: “… avere familiarità con la letteratura e specialmente con la storia, essere abile nel disegno e bravo nella matematica; si deve applicare nella filosofia e nella musica; non ignorare la medicina, e conoscere le leggi e le regole del movimento degli astri”.

Oltre ai suggerimenti pratici sui metodi di costruzione, i materiali, le teorie delle proporzioni relative agli edifici, Pollione evidenziava l’importanza di prestare attenzione alle premonizioni, ai fenomeni mistici e alle divinazioni che rappresentavano la parte eterea ma influente della struttura, e inoltre considerare i fenomeni naturali, dal movimento dei venti ai cicli solari, fino ai voli degli uccelli.

Le teorie di Pollione erano note in Occidente ma sono alla base dei principi applicati per la fondazione delle città, la disposizione dei luoghi religiosi e di potere, la costruzione di palazzi, ambienti dedicati al lavoro e chiaramente di abitazioni.

Questi erano i principi della cosiddetta Geomanzia, il corrispettivo del Feng Shui orientale in Occidente, e sono stati rispettati nei secoli esplicandosi in Italia nella realizzazione di molti centri urbani e costruzioni particolari come le cattedrali.

Vantaggi del Feng Shui nei luoghi di lavoro

Secondo le regole del Feng Shui anche la minima variazione all’interno di un ambiente o in quello circostante un luogo di lavoro, può aiutare il fluire dell’energia vitale Ch’i generando una situazione di benessere con se stessi e con gli altri, data dal raggiungimento di un certo equilibrio.

L’energia Ch’i, quelle dello Yin e dello Yang, e quella dei cinque elementi, si combinano in uno spazio vissuto, che può essere anche un ufficio, un negozio, una fabbrica.

C’è da tenere conto che i parametri d’ottimizzazione dello spazio lavorativo sono assai diversi da quelli dell’ambiente domestico e dipendono da fattori come il clima aziendale, il livello di produttività, le gerarchie professionali etc... Purtroppo, in nome del rendimento tutto ciò che è visibile nei luoghi di lavoro è progettato e impostato in funzione prima della produttività, poi del risparmio delle risorse investite per la produttività e solo dopo altre ragioni, adeguato alle persone fisiche che in quello spazio vi lavoreranno.

Il Feng Shui, applicato all’ambiente di lavoro permette di:

  • raggiungere gli obiettivi con maggiore facilità;
  • affrontare con successo le sensazioni di stanchezza o inutilità;
  • amplificare il benessere;
  • prendere quelle decisioni che hanno sempre fatto titubare;
  • identificare ed affrontare i blocchi concernenti relazioni, amore o affari, fino a superarli.

Ormai sono circa 5000 anni che si pratica il Feng Shui con l’obbiettivo di creare ambienti armoniosi in cui le persone ritrovino energia, salute e incrementino le loro possibilità di successo sociale e finanziario.

L’analisi del luogo di lavoro, in generale, è svolta con l’obiettivo di migliorare la produttività, ridurre i disagi causati dallo stress e ottimizzare il rapporto tra colleghi.
Affinché ciò sia possibile, si deve creare un ambiente di lavoro piacevole e confortevole, in cui innanzitutto ci sia equilibrio tra le diverse attività e in cui il layout dell’ufficio sia concepito secondo un’attenta valutazione della posizione delle postazioni di lavoro, cominciando dalla compatibilità tra le persone che in quello spazio convivranno.

Il Feng Shui in cantiere

Essendo il cantiere edile un luogo di lavoro, è possibile applicare i principi del Feng Shui anche là?
La risposta è sì! Le regole Feng Shui possono essere applicate in qualsiasi ambiente, procurando benessere e sviluppo armonico, con la cognizione del potenziale che ogni luogo ha in sé e che tale potenziale interagisce con l’essere umano.

Inoltre il cantiere altro non è che l’embrione di una futura costruzione per cui applicare qui le regole del Feng Shui significherà influire non solo sulle fasi lavorative ma anche vigilare affinché il prodotto finale (la costruzione) sia concepita con i parametri tali da poter offrire benessere ai suoi fruitori.

Mariangela Martellotta

Mariangela Martellotta Architetto

Architetto pugliese. Prima di decidere di affacciarsi al nascente settore dell’Ecosostenibilità lavorava nel settore degli Appalti Pubblici. È expert consultant in bioarchitettura e progettazione partecipata. Opera nel settore della cantieristica. È membro della Federazione Speleologica Pugliese.

Ti potrebbero interessare anche...