Explora, il museo no profit dedicato ai bambini

AAA

Explora, il Museo dei Bambini di Roma, nasce per le esigenze di un pubblico di tutte le età e basa la propria metodologia didattica sul principio del learning by doing, ovvero “imparare facendo”, sperimentando, giocando e sporcandosi le mani! Si tratta del primo museo dedicato ai bambini privato e no profit, struttura permanente per i piccoli, per le scuole e le famiglie, progettato interamente con supporti italiani. Explora è in rete con oltre 300 Children’s Museum, membro di Hands On! International, associazione europea corrispondente, network di tutte le realtà museali europee rivolte all’infanzia.

Città della Scienza: non solo un museo

STRUTTURA DELL’EDIFICIO

Situato a circa 300m da Piazza del Popolo, Explora sorge nell’area in cui era presente l’ex deposito Atac, in completo stato di disuso e degrado, zona successivamente data in concessione dal Comune di Roma all’associazione no profit Museo dei Bambini.
L’area totale dell’ex deposito era di circa 10.000 mq, e su di essa insistevano vari edifici sorti tra il 1870 ed il 1920, testimonianze significative di una vera e propria architettura industriale.

Con la ristrutturazione del vecchio deposito è stata attuata un’importante operazione di riqualificazione urbana di una parte degradata posta nel cuore pulsante della città, in modo da rendere il museo un importante punto di riferimento per i suoi assidui frequentatori, i bambini e le famiglie. Il padiglione centrale è caratterizzato dalla presenza di una struttura in ghisa interamente recuperata, retta da ventisei colonnine, ed é protetto da grandi pareti vetrate e da un largo lucernario sul tetto che, tramite l’impianto fotovoltaico ivi disposto grazie al programma della Comunità Europea Thermie, produce energia elettrica per Explora.

Il successivo ampliamento ha riguardato la ristrutturazione dei restanti 1.700 mq di edifici e di 1.600 mq di aree esterne, con un progetto di riqualificazione che include energie da fonti rinnovabili per un padiglione di circa 1.000 mq, adibito a mostre temporanee prevalentemente a carattere scientifico, un auditorium di 150 posti, sale per laboratori e corsi di formazione.

ORGANIZZAZIONE DEL MUSEO

Le visite didattiche in Explora vengono programmate secondo la fascia d’età ed il livello dei bambini, per classi e per scuole. Tutte le attività vengono svolte in un ambiente ricco e stimolante, ed attraverso il divertimento i bambini vengono coinvolti e guidati con interesse nell’esplorazione e nella sperimentazione scientifica, per lasciare spazio alla naturale curiosità ed al bisogno di conoscere e saggiare caratteristico dell’uomo sin dall’età dell’infanzia.

explora-museo-roma-b

Lo spazio del museo viene riprodotto secondo le principali caratteristiche di una città: il bambino è protagonista nella scoperta dell’ufficio postale, è chiamato ad attivarsi come pompiere, venditore o cliente di un negozio, pagando con soldi di carta, autoprodotti durante la precedente visita alla banca del museo. I piccoli possono comprendere l’immenso valore del riciclo, e scoprire come cucinare qualcosa imparando a conoscere il ciclo di produzione del latte. In questo modo i bambini, grazie alle numerose possibilità di combinazione di eventi organizzati dall’associazione no profit, vengono piacevolmente avvicinati alla complessità di una città vera e propria.

explora-museo-roma-c

Il programma Thermie non solo ha concesso l’installazione dei pannelli fotovoltaici in copertura, rendendo possibile l’integrazione di una tecnologia innovativa in un contesto architettonico storico, ma ha costituito un interessante strumento di osservazione diretta per i giovani esploratori del museo, che possono così comprendere guardando da vicino cosa sia e come sia fatto un pannello fotovoltaico integrato nella struttura del tetto.

explora-museo-roma-e

Explora ha tanti progetti in cantiere, sia dal punto di vista strettamente fisico, con realizzazione di un teatro all’aperto, una parete verde, orti didattici ed una serra bioclimatica, sia dal punto di vista didattico, con nuovi progetti riguardanti altre fasce d’età e nuove sperimentazioni.

explora-museo-roma-f

L’importanza del museo è riposta nella possibilità di educare i più piccoli a diventare dei cittadini consapevoli, in grado di muoversi ed orientarsi, con una coscienza civica e la volontà di migliorare il proprio quartiere mettendosi in gioco in prima persona, per abituare i bambini a conoscere, apprezzare ed eventualmente trasformare i luoghi in cui abitano, per renderli migliori.
La prossima volta che sarete a Roma, una visita sarà d’obbligo!

Ivana Fasciano

Ivana Fasciano Architetto e Designer

Inventiva a 360°, trova nell’architettura la valvola di sfogo per il suo estro creativo. Adora progettare ville immerse nel verde. L’arte, la musica ed i viaggi le danno la carica per imbattersi ogni giorno in una nuova avventura.

Ti potrebbero interessare anche...