Comfort e accoglienza dei bambini. Un asilo pensato su misura per loro

AAA

Lo studio di Architettura Topos, ha realizzato nella città di Mayenne, in Francia, l’asilo la Maison de la Petite Enfance, un complesso sviluppato su un solo piano che fornisce servizi di educazione prescolare e accoglienza a un centinaio di bambini. L’edificio è stato costruito nel sito di una ferrovia dismessa e nelle intenzioni dei progettisti dovrebbe fungere da collegamento tra la nuova zona riqualificata della stazione e il centro città senza rinunciare al comfort dei più piccoli con aree verdi e percorsi pendonali.

L’albero centenario con l’asilo intorno: Fuji Kindergarten

IL PROGETTO

L’accoglienza dei bambini e il loro comfort sono stati posti al centro del processo di progettazione. Per questo lo studio Topos ha immaginato un’architettura che facesse riferimento all’universo domestico, realizzando degli spazi ospitali sia per i piccoli, che per i genitori e gli insegnati, cercando di minimizzare le limitazione funzionali tipiche di un edificio scolastico, per portare la massima qualità negli spazi interni, creando un ambiente familiare, rilassante ed armonioso.

asilo-comfort-francia-b

La struttura di 1.300 mq è suddivisa in tre zone:

  • gli spazi per i bambini, situati a lato del giardino;
  • gli spazi comuni e i cortili;
  • gli spazi di servizio al lato della strada.

La facciata esterna dell’asilo è stata rivestita con listelli di legno di abete, per conferire unità e un tono naturale all’edificio, il tetto è da doppia falda, proprio per ricordare le linee delle abitazioni e la luce naturale è garantita in tutti gli spazi dell’edificio.

asilo-comfort-francia-c

GLI SPAZI INTERNI

L’interno dell’edificio ospita ampie sale polifunzionali, concepite per essere suddivise e dare spazio a differenti attività; per facilitare e rendere più ordinati i momenti di arrivo ed uscita degli scolari è stato realizzato un ampio locale spogliatoio. I corridoi spaziosi e affacciati sui cortili interni, sono stati pensati come luoghi di incontro per i genitori e di accoglienza dei bambini nelle giornate di pioggia. Il giardino interno, parte integrante del progetto, è concepito come collegamento naturale con gli spazi pubblici e i percorsi pedonali adiacenti, attraverso una fila di doghe in legno identica a quelle della facciata.

asilo-comfort-francia-d

LA CERTIFICAZIONE ENERGETICA

L’edificio ha ottenuto da Certivéa la certificazione di conformità con etichetta Alto Rendimento Energetico. La forma compatta dell’asilo, lo sviluppo su un solo livello, hanno consentito agli architetti di ridurre notevolmente le perdite di energia. L’isolamento esterno degli elementi verticali e gli strati del tetto verdesulla terrazza, garantiscono un’eccellente protezione termica. Grazie al sapiente uso del calcestruzzo gettato in opera e del legno, la struttura ha un ottima inerzia termica e permeabilità.

asilo-comfort-francia-e

Il comfort estivo è garantito da un sistema di ventilazione naturale, tetti verdi e frangisole. Il generatore dell’impianto di riscaldamento a pavimento è una caldaia a legno alimentata con combustibile certificato PEFC (Programme for Endorsement of Forest Certification schemes), un impianto solare termico garantisce la produzione di acqua calda sanitaria.

asilo-comfort-francia-f

I materiali da costruzione e di finitura degli interni sono stati scelti in base a criteri di qualità ambientale e sostenibilità: gli isolanti sono di fibre tessili riciclate o fibre di legno, le pavimentazioni sono in gomma naturale e le pitture sono tutte certificate con etichette a basso contenuto di VOC. Per preservare il più possibile il ciclo dell’acqua sono state limitate le superfici esterne impermeabili. Infatti grazie al tetto verde e la superficie del terreno del giardino, l’indice di impermeabilizzazione è minore del 50% della superficie totale del complesso.

Elena Occhioni

Elena Occhioni Architetto

-

Ti potrebbero interessare anche...