Progettare con e per la gente. Un centro polifunzionale in Senegal

AAA

Dieci settimane di lavoro intenso hanno permesso di realizzare Project Niafourang, un centro per giovani a Niafourang, piccolo villaggio costiero di 300 abitanti nella regione di Casamance in Senegal. Costruito con l’intenzione di creare opportunità e posti di lavoro in un contesto fra i più poveri del paese, il progetto – nato dall’iniziativa di Hilde Huus Hansen dirigente della Ong Friends of Niafourang e di un gruppo di studenti dell’Università Norvegese di

Scienza e Tecnologia NTNU di Trondheim – si è fatto carico di coinvolgere la comunità locale tanto nella definizione degli aspetti tecnici quanto nella loro realizzazione allo scopo di generare un coeso senso di appartenenza e orgoglio nella popolazione, che ha visto la conclusione dell’edificio come il risultato degli sforzi compiuti.

IL PROGETTO DEL CENTRO POLIFUNZIONALE

Muri in mattoni di sabbia, poco cemento per ridurre i costi, legno locale e una generosa copertura in lamiera metallica – a proteggere dal sole e dalle intense piogge invernali – sono i caratteri distintivi del progetto; un edificio dall’estrema semplicità costruttiva in grado di ospitare un’aula d’informatica, una biblioteca e una grande sala polifunzionale da lasciare a disposizione della comunità.
All’esterno, sopra al portico d’ingresso, è collocato un piccolo ed intimo spazio che, reso accessibile grazie ad una scala di legno e protetto da un rudimentale brise soleil, funziona come sala da lettura. Infine, a delle imposte fisse realizzate con elementi di legno, inclinati in modo tale da impedire l’ingresso della pioggia, è affidato il compito ulteriore di proteggere gli spazi interni dalla radiazione solare e garantirne un utilizzo confortevole.

CARATTERI SOCIALI

L’edificio è il risultato di un processo attento, rivolto all’utilizzo di materiali, tecniche e metodi sensibili al contesto, in grado di sviluppare nuove capacità e possibili vie per promuovere l’economia locale attraverso la condivisione delle limitate risorse disponibili.
Project Niafourang rappresenta un esempio “guida”, un progetto utile a dimostrare l’importanza sociale dell’architettura che – sopratutto in aree svantaggiate – può essere funzionale al miglioramento di situazioni precarie in cui anche l’impiego dei più semplici strumenti risulta spesso una sfida.

TYIN – TEGNESTUE ARCHITECTS

Fra i membri del progetto, oltre agli studenti Tore Hanssen Grimstad, Andreas Brunvoll e Assad Ansar, si ritrova anche lo studio TYIN Tegnestue Architects.
Impegnato nella ricerca del miglior connubio fra le risorse del luogo e la qualità architettonica, lo studio norvegese, composto da Andreas Gjerslen e Jashar Hasstad, opera per promuovere e valorizzare la partecipazione delle comunità locali nella realizzazione degli interventi, con l’obiettivo di rispondere alle necessità attraverso la conoscenza della cultura e della visione di genti e territorio.

tyin-centropolifunzionale-senegal-c

tyin-centropolifunzionale-senegal-d

Michele Candiotto

Michele Candiotto Architetto

-

Ti potrebbero interessare anche...