Toigetation: toilettes in bambù immerse nel verde per le scuole vietnamite

Nel Vietnam l’88% delle scuole rurali non rispetta i requisiti minimi igienico-sanitari del Ministero Nazionale della Salute e in un quarto i servizi sono del tutto assenti. Gli architetti vietnamiti H&P, incaricati per il progetto di servizi igienici della scuola a Son Lap, hanno proposto Toigetation. Lo spazio per le toilettes e docce è costruito con bambù e mattoni locali, circondato da una fitta vegetazione. Tre gli obiettivi di base: costruzione veloce, basso costo e ampia applicabilità. Infatti l’augurio dei progettisti è che diventi un prototipo per tutte le scuole in campagna: grazie alla manodopera e ai materiali locali si realizza in sole 3 settimane ad un costo di circa 3 mila dollari.

CONVENTO HOUSE: LA CASA TUTTA IN BAMBÙ NEL CUORE DELL'AMAZZONIA

toigetation-bambu-hanoi-b

toigetation-bambu-hanoi-c

Condizioni igienico-sanitarie nel mondo 

Dalla relazione dei progettisti si evince l’urgenza di migliorare i servizi igienico-sanitari in tutto il mondo per motivi umanitari, ambientali ed economici. ‘‘Assicurare la sostenibilità ambientale incluso il miglioramento delle strutture igienico-sanitarie è uno degli otto "Obiettivi di Sviluppo del Millennio" delle Nazioni Unite. In accordo con esso, dal 2000 al 2015, il numero di persone senza accesso ai servizi sanitari di base diminuirà del 50%. L'accesso è stato riconosciuto come un diritto umano. In tutto il mondo oggi più di 2,5 miliardi di persone (il 15% della popolazione mondiale) sono costrette a defecare all'aperto. Lo scarico delle acque reflue incontrollato è da considerare anche un disastro ambientale, perché danneggia la salute umana (ogni anno 1,7 miliardi di persone soffrono di diarrea e 760 mila bambini muoiono per il colera, tifo, epatite, etc ...). La mancanza di sanitari e di strutture idonee causano danni economici tremendi (secondo la Banca mondiale, in India, tali condizioni costano a questo paese più di 53 miliardi di dollari ogni anno, pari a quasi il 6% del PIL).’’

toigetation-bambu-hanoi-d

toigetation-bambu-hanoi-e

toigetation-bambu-hanoi-f

L’area di progetto di Toigetation

Nelle province di Son Lap Commune, Bao Lac e Cao la popolazione vive in condizioni di estrema povertà senza elettricità, infrastrutture stradali e rete di telecomunicazioni. In particolare, la scuola di Son Lap, area di progetto, ha 485 studenti dalla scuola materna ai livelli superiori, divisa in una sede principale con 10 classi, una filiale con 4 classi più gli alloggiamenti destinati al personale. In nessuna costruzione erano rispettati i requisiti minimi igienico-sanitari.

toigetation-bambu-hanoi-g

toigetation-bambu-hanoi-h

toigetation-bambu-hanoi-i

Dall'idea di un albero alla realizzazione in bambù

Il progetto s’ispira all’immagine iconica di un albero e si fonda umilmente con il pendio del monte Phja Da: una grande tettoia ripara l'area, circondata su tutti i lati da uno spesso cuscinetto di vegetazione e da un giardino terrazzato. Questa zona aiuta la regolazione del clima interno, rafforza la struttura portante e fornisce cibo. Il confine tra interno ed esterno diventa ambiente vitale, mutevole e in armonia con il territorio circostante.

toigetation-bambu-hanoi-l

toigetation-bambu-hanoi-m

toigetation-bambu-hanoi-n

Toigetation nasce con le risorse locali umane: docenti, studenti e volontari hanno utilizzato materiali locali come bambù e mattoni. Il metodo costruttivo è elementare perché si scava e si riempie con lo stesso terreno, creando una struttura ancorata in grado di resistere ai disastri naturali. La ventilazione e l’illuminazione sono completamente naturali, ma sono anche previsti pannelli solari per la produzione di energia necessaria durante la notte. L'acqua piovana è raccolta e filtrata prima di essere immessa in un serbatoio nel sottotetto, impiegata per i servizi igienici e per gli impianti di lavaggio. L’acqua sporca andrà in un serbatoio settico e in uno di filtraggio per poi essere utilizzata per piante acquatiche del terrazzamento sulla collina adiacente.

toigetation-bambu-hanoi-o

toigetation-bambu-hanoi-p

toigetation-bambu-hanoi-q

toigetation-bambu-hanoi-s

Schema progettuale del Toigetation: mattoni, bambù e piante

L'impianto si trova ai margini del sito della scuola rurale, su un terreno in pendenza livellato rimuovendo terra dalla porzione superiore e aggiungendola alla zona inferiore. I muri in mattoni chiudono due bagni e due docce. Inoltre sono da supporto alla struttura in bambù, sotto il tetto in metallo zincato. I pali in bambù terminano in pilastri in calcestruzzo. Il cuscino verde contribuisce alla privacy e fornisce ombra a tutto il blocco servizi, riducendone notevolmente l’impatto visivo. Il prototipo non solo risponde alle esigenze della comunità in rispetto al territorio circostante, ma diventa materiale didattico per gli studenti. I metodi costruttivi forniscono nozioni sulla Geologia e Idrologia (l’acqua), sulla Fisica (la diffusione della luce), l'Aerodinamica (la ventilazione), la Biologia (la fotosintesi, la coltivazione di piante e ortaggi) e sull’Agricoltura. La popolazione sarà influenzata e questo, si spera, potrà contribuire allo sviluppo dell’equilibrio ecologico e all’economia locale.

toigetation-bambu-hanoi-t

toigetation-bambu-hanoi-u

toigetation-bambu-hanoi-v

toigetation-bambu-hanoi-z

Elisa Stellacci

Elisa Stellacci Architetto

Di origine barese e studi ferraresi, si occupa di architettura e grafica a Berlino. Lavora in uno studio di paesaggio, adora le ombre, concertini indie-rock e illustrazioni per bimbi. Volubile e curiosa, si perde nei dettagli e divide non equamente il tempo tra lavoro, amici e passioni.

Ti potrebbero interessare anche...