RHU: la casa per rifugiati da montare in poche ore

ikea-rifugio-b

Per aiutare migliaia di rifugiati costretti a vivere nelle tendopoli di tutto il mondo, IKEA ha portato avanti una particolare collaborazione con uno speciale team di designer svedesi e l’UNHCR (United Nations High Commissioner for Refugees), con lo scopo di perfezionare gli alloggi per i profughi e sfollati di disastri naturali e conflitti, cercando di migliorarne le condizioni di vita. Il team ha creato RHU (Refugee Housing Unit), una piccola abitazione ecosostenibile, leggera e a due porte, in tutto 18 metri quadrati.

Architettura a scopi umanitari: un centro culturale per le donne Saharawi

Il design del RHU è stato studiato per fornire un elevato standard di comfort abitativo, seguendo la normativa edilizia europea. Il volume è più del doppio di quello delle tende UNHCR abitualmente utilizzate e la combinazione di pannelli e rete ombreggiante crea un ambiente confortevole all’interno.

I VANTAGGI DELLA PRODUZIONE IKEA

Il principale vantaggio di questa soluzione è ciò che caratterizza la produzione IKEA, ossia la facilità di trasporto e montaggio sul posto.
Il RHU è costituito da quattro parti distinte: la struttura, i pannelli, la rete ombreggiante e il sistema fotovoltaico. Di conseguenza, è trasportato in quattro scatole separate (FlatPack), che possono essere combinate o utilizzate in modo indipendente, e assemblato in mezza giornata per rispondere a mutevoli esigenze come quelle in operazioni di soccorso. Il peso totale dell’unità RHU è di 98 kg e il volume dell’insieme imballato è di 1,5 metri cubi.

ikea-rifugio-a

VERSATILITÀ E CARATTERISTICHE TECNICHE

Il RHU Frame è un telaio auto–supportante modulare ed espandibile, progettato per essere utilizzato con i pannelli RHU, teli di plastica o materiali da costruzione di provenienza locale, il tutto per realizzare rapidamente un rifugio completo e destinato a durare fino a tre anni. Il sistema di ancoraggio a terra è ideato per adattarsi a varie condizioni del terreno, dalla ghiaia, sabbia e argilla sino all’asfalto. Consiste in una parte che si avvita letteralmente nel terreno senza la necessità di eseguire scavi. L’ancoraggio è inoltre regolabile in altezza e permette quindi di montare il rifugio su terreni sconnessi o pendenti fino a sette gradi.

ikea-rifugio-c

I pannelli sono studiati per essere montati facilmente sul telaio del RHU per creare pareti e soffitti modulari al fine di realizzare rapidamente un completo riparo durevole. Tali pannelli possono essere montati su telai di qualsiasi dimensione e adatti a costruire rifugi, magazzini, ambulatori e scuole.
La rete ombreggiante RHU è uno schermo esterno, che migliora notevolmente il comfort termico interno. Durante il giorno, la struttura aperta della rete garantisce il 70% di riflessione della luce solare e anche il raffrescamento. Di notte e nei climi freddi, la rete aiuta a ridurre la perdita di calore per irraggiamento.

Il sistema fotovoltaico è costituito da un pannello solare e una lampada portatile a LED, che comprende anche una batteria ricaricabile e una presa USB. L’elemento fotovoltaico può essere integrato nel pannello o nella rete ombreggiante.

ikea-rifugio-d

FATTIBILITÀ E COSTI

La tecnologia impiegata per costruire queste abitazioni fa sì che il costo di produzione di ciascuna unità RHU sia di circa sette mila euro, una cifra non indifferente per campi che vivono di sussidi da parte degli stati o dalle donazioni dei privati, ma che può essere ridotto con produzioni di massa.

Sara Bernarotti

Sara Bernarotti Architetto

L’architettura è la sua passione assieme al jazz e al vino. Perfezionista da sempre, innamorata del bello, della tradizione, del design e della fotografia, osserva la vita con curiosità e determinazione. Vive nel sud della Francia restando comunque aggrappata saldamente alle sue origini sarde e toscane.

Ti potrebbero interessare anche...