Progetti mai realizzati: i più affascinanti

Oltre alle meravigliose architetture realizzate in tutto il mondo nelle varie epoche storiche che i più riconoscono e amano, vi sono molti progetti di famosi architetti che tali sono rimasti, affascinanti e meravigliosi disegni di edifici pensati ma mai costruiti, a volte un po’ estremi, di cui vi presentiamo una carrellata nell’infografica creata da RubberBond.

progetti-mai-realizzati-b

Cenotafio di Newton (o Mausoleo di Newton) - 1784

Il progetto del Cenotafio di Newton, anche detto mausoleo di newton, è un progetto in stile utopico di Etienne-Louis-Boullée che risale al 1784. È un caposaldo dell’architettura rivoluzionaria e l’opera più celebre dell’architetto francese, costituita da una grande sfera alta oltre centocinquanta metri che doveva contenere una sfera armillare, o astrolabio sferico, cioè un modello della volta celeste.

Pyramid of Death - 1829

L’architetto londinese Thomas Wilson progettò questo mausoleo in stile egizio nel 1829, da collocare in cima a Primrose Hill. La struttura della Pyramid of Death avrebbe dovuto contenere cinque milioni di salme ma, fortunatamente, i londinesi bocciarono l’idea.

Watkin’s Tower - 1891

Progettata nel 1891 da Edward Watkin e ispirata alla Torre Eiffel di Parigi, la Watkin's Tower doveva diventare la “Grande Torre di Londra”. I lavori furono iniziati ma mai portati a termine anzi, ciò che era stato realizzato, fu demolito nel 1907. Il luogo è attualmente occupato dal Wembley Stadium.

progetti-mai-realizzati-c

Beacon of Progress - 1900

È del 1900 il progetto del Beacon of Progress di Désiré Despradelle per la città di Chicago, formato da tredici obelischi uniti, pensato per simboleggiare le tredici colonie che fondarono gli Stati Uniti d’America. Questo imponente monumento doveva raggiungere un’altezza di 457 metri.

Imperial Monument Halls and Tower - 1904

L'Imperial Monument Halls and Tower è un grandioso complesso in stile gotico degli architetti John Pollard Seddon e Edward Beckitt Lamb, da realizzare a Londra vicino alla Westminster Abbey.

Globe Tower - 1906

Nel più grande parco di divertimenti al mondo, a Coney Island, l’architetto Samuel Friede progettò, nel 1906, la Globe Tower, un'enorme sfera che doveva ospitare, a quarantacinque metri di altezza, un giardino pensile, un ristorante, un teatro, una pista di pattinaggio e una sala bowling. Non solo: a settantacinque metri di altezza ci sarebbe stato un ippodromo con cinquemila posti a sedere e, a novanta metri, un’enorme sala da ballo, un ristorante girevole circondato da vetrate panoramiche e un lussuoso hotel.

progetti-mai-realizzati-d

Hotel Attraction - 1908

Sull’isola di Manhattan, a New York, Antoni Gaudì fu incaricato, nel 1908, di realizzare un grande albergo, conosciuto anche come Grand Hotel, sulla stessa area dove poi furono costruite le Torri Gemelle del World Trade Center. Lo pensò con una forma conica circolare, simile a una navicella spaziale alta 360 metri. Il progetto dell'Hotel Attraction venne però abbandonato a causa delle complicazioni finanziarie e tecniche per la sua costruzione.

Torre di Tatlin - 1919

La torre di Tatlin è stata il tentativo di realizzare un primo esempio di monumento dinamico perché Vladimir Evgrafovi Tatlin, uno dei fondatori del Costruttivismo, la concepì come una costruzione girevole in traliccio metallico, alta 400 metri e formata da due spirali in senso contrario che circoscrivono un volume conico. A causa di una repressione culturale sempre più crescente, il governo russo abbandonò le proprie idee di propaganda artistica e l’opera rimase solo un progetto.

Grattacielo sulla Friedrichstraße - 1921

Per la città di Berlino, il grande Ludwig Mies Van der Rohe progettò per un concorso del 1921 il grattacielo sulla Friedrichstraße, edificio dalla pianta cristalliforme, per richiamare l’ideale espressionista dell’architettura del vetro, immaginando l’edificio senza una vera cornice strutturale.

progetti-mai-realizzati-e

Wolkenbügel ( o "Staffa delle nuvole") - 1923

La “staffa delle nuvole”, progettato nel 1923 per la città di Mosca da El Lissitzkij, doveva essere un enorme edificio per uffici. Pensato come un’antitesi critica verso il grattacielo capitalistico e il potere classico, il Wolkenbugel doveva essere sorretto da pochi puntelli, dando l’impressione di galleggiare orizzontalmente nello spazio, come in assenza di gravità.

Cattedrale Cattolica romana - 1929

Nel 1929, a Sir Edwin Lutyens fu commissionato il progetto per una nuova cattedrale cattolica a Liverpool. Il grande edificio in mattoni e granito, sormontato da alcune torri e una cupola, fu iniziato nel 1933 ma il cantiere chiuse durante la seconda guerra mondiale e non fu più riaperto per la mancanza di finanziamenti.

Palazzo dei Soviet - 1931

Il concorso per realizzare un centro congressi e amministrativo a pochi passi dal Cremlino a Mosca fu vinto da Boris Iofan, che disegnò un edificio dalle linee neoclassiche. Poi il progetto per il Palazzo dei Soviet fu rielaborato da Vladimir Shchuko e Vladimir Gelfreik, ripensandolo come un grattacielo che, all’epoca, doveva diventare il più alto del mondo. I lavori cominciarono nel 1937 ma presto interrotti per problemi tecnici, mancanza di fondi e, infine, per lo scoppio della guerra mondiale.

progetti-mai-realizzati-f

Phare du Monde - 1937

A Parigi, in occasione del World Fair nel 1937, doveva essere realizzata questa torre di osservazione alta 701 metri su progetto di Eugène Freyssinet. Poiché il costo stimato per la costruzione del Phare du Monde era di due milioni e mezzo di dollari, l'opera non fu mai realizzata.

Volksalle ( o "Sala del Popolo") - 1938

La “Sala del Popolo” è un grande edificio a cupola voluto e ideato nel 1938 da Adolf Hitler e Albert Speer, architetto del Terzo Reich. La Volksalle doveva far parte di un progetto urbanistico più grandioso che avrebbe trasformato Berlino in Welthauptstadt, Capitale Universale. Come buona parte del piano di Speer, la struttura non fu mai realizzata.

Huntington Hartford Sports Club - 1947

Tra i progetti di Frank Lloyd Wright, l'Huntington Hartford Sports Club (1947) è stato fra i più intriganti e fantasiosi, ma irrealizzabile per gli ostacoli incontrati. Una struttura a fungo, in cima alle colline di Hollywood, doveva ospitare un resort per duemila membri del club, ma i residenti locali si opposero fortemente alla realizzazione, giudicandolo una mostruosità e prevedendo un aumento del traffico inaccettabile.

progetti-mai-realizzati-g

Grattacielo Illinois - 1956

Di Wright è anche il Grattacielo Illinois, forse il suo progetto irrealizzato più famoso. Concepito nel 1956, quando il grande architetto aveva quasi novant’anni, con i suoi 528 piani di acciaio e alluminio, l'edificio doveva svettare sulla città di Chicago. In esso avrebbero trovato posto centomila impiegati, quindicimila posti auto e centocinquanta piazzole per elicotteri.

Manhattan Dome - 1960

Negli anni ’60 all’ingegner Buckminster Fuller e all’architetto Shoji Sadao venne in mente l’idea della Manhattan Dome, cioè una copertura di 3200 metri di diametro per ricoprire l’intera Manhattan, riducendo in questo modo l’inquinamento atmosferico, i costi di raffreddamento in estate e riscaldamento in inverno.

progetti-mai-realizzati-h

Guggenheim Museum di Guadalajara - 2004

Il sesto museo della Fondazione Guggenheim, da completare entro il 2011, avrebbe dovuto avere sede nella città messicana di Guadalajara, all’interno del parco Mirador Independencia, con una torre alta 180 metri. Il progetto redatto nel 2004 dall’architetto Enrique Norten, dello Studio TEN Arquitectos, fu annullato nel 2009.

Shimizu Mega-City Pyramide - 2004

Nel 2004 Shimizu Corporation ha proposto la costruzione di un’enorme piramide affacciata sulla baia di Tokyo, che potesse ospitare circa ottocentomila persone. La struttura tridimensionale aperta in materiale tubolare, di una grandezza dodici volte superiore alla Grande Piramide di Giza, dovrebbe rispondere alla crescente mancanza di spazio della città. All’interno della Shimizu Mega-City Pyramide troverebbero spazio una ventina di grattacieli di ottanta piani ciascuno e non è detto che nei prossimi anni questo progetto non sia realizzato.

Isola di Cristallo - 2008

Non ha avuto esito positivo la creazione dell'Isola di Cristallo del celebre architetto Norman Foster per la città di Mosca, un’immensa piramide di cristallo a petali, come un fiore capovolto. Doveva essere l’edificio ecosostenibile più grande del mondo da realizzare entro il 2014, con un’altezza di 450 metri e un diametro alla base di 700 metri. Al suo interno novecento appartamenti, un albergo, un teatro, un complesso sportivo, cinema, musei e una scuola internazionale per cinquecento studenti.

progetti-mai-realizzati-i

Nakheel Tower - 2009

Concludiamo questa rassegna con la Nakheel Tower, il gigantesco grattacielo progettato da Woods Bagot per Dubai, negli Emirati Arabi Uniti, ma annullato nel 2009 per una grossa crisi finanziaria. Con i suoi 228 piani e un’altezza di 1400 metri, trentadue ascensori, appartamenti extra-lusso, ristoranti, cinema e hotel, sarebbe stata una delle più imponenti strutture mai realizzate.

Elena Bozzola

Elena Bozzola Architetto

Si è laureata quando la parola “sostenibile” la pronunciavano in pochi e lei si ostinava a spedire email sulla tutela ambientale a tutti i suoi amici. L’incontro con Architettura Ecosostenibile è stato un colpo di fulmine. Ama la fatica delle salite in montagna e una buona birra ghiacciata dopo la discesa.

Ti potrebbero interessare anche...