Un centro per l’educazione ambientale nelle Azzorre

centro-ambientale-azzorre-f

Il Centro di Interpretazione e Monitoraggio Ambientale della Faja da Caldeira de Santo Cristo ha trovato casa nei volumi di un antico edificio sull’isola di San Giorgio nelle Azzorre (Portogallo). La Segreteria Regionale dell’Ambiente e del Mare delle Azzorre ha promosso il recupero e la trasformazione dell’antica costruzione rurale per creare un polo museale pedagogico al fine di divulgare una serie di criteri per salvaguardare il patrimonio naturale della regione e per diffondere una cultura del vivere e del soggiornare anche temporaneamente senza compromettere l’habitat del territorio.

IL PROGETTO

Il complesso, progettato dall’architetto Ana Laura Vasconcelos, è costituito da due distinti fabbricati: uno ospita il Centro di Interpretazione e Monitoraggio Ambientale vero e proprio, l’altro è adibito ad abitazione temporanea per gli ospiti. I volumi sono stati ampliati e reinterpretati in base alle nuove esigenze. Dell’antica costruzione rurale sono stati mantenuti i muri perimetrali in pietra, gli stipiti e le travi in basalto e le cornici in legno. Gli elementi ammalorati sono stati reintegrati seguendo il disegno originale.

Il Centro per l’educazione ambientale è ospitato in un edificio a due piani la cui volumetria mantiene e reinterpreta la tipica costruzione rurale del luogo caratterizzata da forme squadrate e dal tetto a due falde. Gli interni si contraddistinguono per l’essenzialità e l’utilizzo di pochi materiali: i pavimenti sono in parquet e i muri sono intonacati di bianco. Le finestre sfruttano lo spessore dei muri: alcune sedute sono state ricavate nelle nicchie delle aperture vetrate per poter ammirare e contemplare la natura circostante. L’altro piccolo edificio è costituito da due piani fuori terra. Il soggiorno e la cucina si trovano al piano terra con accesso diretto al giardino, la camera da letto e il bagno sono collocati al primo piano al quale si accede attraverso una scala a chiocciola.

centro-ambientale-azzorre-g

centro-ambientale-azzorre-h

centro-ambientale-azzorre-i

GLI OBIETTIVI

Il Centro delle Azzorre ha una funzione didattica e controlla e coordina l’intera area che in futuro sarà adibita a campeggio. L’obiettivo principale del polo museale è divulgare buone pratiche per abitare il territorio. In particolare le azioni promosse dal Centro si concentrano sull’educazione ambientale in relazione all’interpretazione dei valori del paesaggio e del luogo dalle caratteristiche spiccatamente rurali, sulla creazione di percorsi interpretativi attraverso l’ambiente naturale e il patrimonio architettonico consolidatosi nei secoli e sulla diffusione della conoscenza degli habitat marini, della flora e della fauna della costa e dell’entroterra.

Chiara Nicora

Chiara Nicora Architetto

Architetto interessato ad approfondire i temi legati alla riqualificazione del costruito, progetta case e allestimenti temporanei. Affascinata dal mondo dell'arte in tutte le sue molteplici espressioni, dedica il suo tempo libero come volontaria per il patrimonio culturale.

Ti potrebbero interessare anche...