Boxhome: la casa dei norvegesi è una scatola di legno

AAA

Un volume compatto di soli 73 mc , che si erge su una pianta di 2,3x5,5 metri, per un’altezza complessiva di 5,78 metri e per un totale di 19 metri quadrati distribuiti su due livelli: sono questi i numeri del prototipo abitativo sperimentale progettato dall’architetto Sami Rintala, insieme al collega islandese Dagur Eggertsson e all’artista norvegese John Roger Holte. Il progetto Boxhome è una scatola di legno ideata e realizzataa Oslo, come denuncia verso la tendenza sempre più diffusa alla speculazione edilizia, in particolare a destinazione residenziale, tra le cause del dilagante consumo di suolo e delle sue nefaste conseguenze sull’ambiente.

La casa di campagna come una scatola di fiammiferi

Vivere in 10 mq: le case in legno per studenti

Secondo i progettisti nord europei, lo spazio domestico ha la funzione primaria di offrire agli abitanti un luogo accogliente in cui proteggersi dal mondo esterno. Inoltre, la diffusa prassi secondo cui gli operatori immobiliari ed edilizi sono soliti dedicare allo spazio domestico un’abbondante metratura, sarebbe decisamente ingiustificata, considerando che le necessità degli abitanti potrebbero essere soddisfatte in molto meno spazio, come avviene nella Boxhome.

boxhome-scatola-legno-d

Insomma è giusto porre freno a questa corsa alla massimizzazione dei profitti, che si estende ormai in ogni settore della filiera dell’edilizia residenziale. Soprattutto nei paesi nordici, in cui la temperatura da cui difendersi nella stagione fredda è estremamente rigida e la domanda di energia per il riscaldamento molto elevata, si tratterebbe di portare vantaggi sia all’economia che all’ambiente.

boxhome-scatola-legno-e

La sperimentazione si ispira agli studi avviati dall’architetto viennese Ernst May a partire dagli anni ’20 del Novecento, sull’existenzminimum: l’ottimizzazione della qualità del vivere quotidiano passa attraverso la razionale distribuzione degli spazi abitativi.

Il volume parallelepipedo della Boxhome è diviso in 4 ambienti: al piano terra la cucina/pranzo e il bagno, al piano superiore la stanza da letto e il soggiorno. I due livelli sono collegati da una scala a pioli. Sulla copertura impermeabilizzata, è posto un lucernaio per permettere agli ambienti sottostanti di beneficiare della luce zenitale.

boxhome-scatola-legno-b

La struttura della scatola è costruita a partire da tre materiali: legno per la struttura , fogli di alluminio per il rivestimento e vetro per le aperture. Il rivestimento esterno in alluminio conferisce un carattere marcatamente contemporaneo alla costruzione, concepita secondo il sistema prefabbricato platform frame, in cui il legno non è impiegato solo per la struttura (abete), ma è presente il legno anche per i rivestimenti interni (cipresso), e per l’arredamento (betulla, noce, quercia e abete rossi).

boxhome-scatola-legno-c

Grazie all’impiego di pannelli standardizzati in legno e a un’attenta razionalizzazione nell’organizzazione degli ambienti, a fine lavori si è potuto registrare un risparmio di ben il 75% rispetto al costo di un’abitazione tradizionale costruita nella stessa area.

Barbara Brunetti

Barbara Brunetti Architetto

Architetto e dottoranda in Restauro, viaggia tra la Puglia e la Romagna in bilico tra due passioni: la ricerca accademica e la libera professione. Nel tempo libero si dedica alla lettura, alla grafica 3d, e agli affetti più cari. Il suo sogno nel cassetto è costruire per sé una piccola casa green in cui vivere circondata dalla natura.

Ti potrebbero interessare anche...