Quando l’architettura si mescola al paesaggio: l’edificio nascosto dalla vegetazione

edificio-nascosto-vegetazione-c

CEAaCLAVELES è un progetto residenziale ed alberghiero sviluppato dallo studio Longo + Roldán Arquitectos insieme all’artista Emma Fernandez Granada, ma bisogna guardare con attenzione per riuscire a trovarlo, perché l’edificio è nascosto sotto un tetto ricoperto di vegetazione. Vincitore di Asturias Award for Architecture 2012, il progetto nasce dalla ricerca di conservare la permanenza di elementi del paesaggio su cui agire attraverso una architettura simbiotica con l’ambiente e legata alle caratteristiche della zona.

Edifici nascosti: la Edgelond House per vivere ai ritmi della natura

Il piccolo edificio si estende su un terreno di circa 8000 metri quadrati, situato a La Pereda, a Llanes, nelle Asturie. Si tratta di un ambiente naturale privilegiato costituito dal paesaggio della costa orientale della Sierra del Cuera protetta, parallela al mare, con una natura prevalentemente carsica, con numerose e lievi pendenze.

Per ridurre l’impatto ambientale, l’architettura è adattata alla particolare topografia, per ricreare una collina simile a quelle già esistenti, ed è concepita come un volume organico il cui spazio interno è proiettato in relazione alla vegetazione circostante e aperto alle foreste intorno: il paesaggio penetra attraverso l’involucro di vetro di questo volume.

edificio-nascosto-vegetazione-d

edificio-nascosto-vegetazione-e

La struttura è un unico corpo contenitore, definito da una lastra di calcestruzzo, curva a forma di elica, che supporta il giardino pensile che permette di definire il progetto come integrazione del paesaggio. Destinato ad essere utilizzato come area di impianto, il giardino sul tetto funge da estensione naturale del terreno, permettendo di recuperare quella superficie. Un muro portante, con curvi profili verticali in alluminio, separa gli spazi della residenza privata dall’hotel.

edificio-nascosto-vegetazione-f

edificio-nascosto-vegetazione-g

L’obiettivo del progetto è fornire ai viaggiatori un turismo alternativo che cerca di promuovere la comprensione dell’ambiente naturale e la sua conservazione, basata sullo sviluppo del turismo sostenibile ed incentrato sul rispetto e la fruizione delle aree ambientali. La differenza in questo caso è nello sforzo di superare le categorie di concetti dominanti in questo tipo di progetti, per ridurre la differenza tra il turismo rurale –l’architettura popolare – la tradizione, per passare a sviluppare un modello che associa le necessarie nuove relazioni tra turismo rurale, architettura contemporanea e cultura ambientale.

edificio-nascosto-vegetazione-h

edificio-nascosto-vegetazione-i

Il risultato è una proposta architettonica completamente organica nelle sue forme. Una sintesi tra delicatezza e forza geometrica, in cui l’architettura e il paesaggio sono mescolati a causa del contrasto tra la leggerezza della lastra di cemento che sostiene il tetto e la leggerezza dei contenitori di vetro.

edificio-nascosto-vegetazione-l

edificio-nascosto-vegetazione-m

I treni provenienti dalle vicine Oviedo e Santander passano attraverso Llanes, rendendo questo hotel ben collegato e facile da raggiungere. La struttura ricettiva dispone di 5 camere da letto accoglienti con finestre dal pavimento al soffitto, e vista sul giardino, un letto di grandi dimensioni ed una zona salotto. La prima colazione e altri pasti sono serviti presso il bar ed il ristorante presenti in loco,sulla terrazza all’aperto.

edificio-nascosto-vegetazione-n

edificio-nascosto-vegetazione-o

L’edificio si irradia dal centro verso tre punti con vista sulle montagnenelle zone a nord,ed è ombreggiato e protetto in rientranza. Il terreno cresce fino e oltre l’intero edificio, garantendo il prato come spazio extra per gli ospiti. L’interno è delimitato da un grande muro in pietra che fornisce il supporto portante e separa l’hotel dalla residenza e dallo studio privato.La luce penetra attraverso le finestre permeando le superfici trasparenti, e riflettendosi dal pavimento al soffitto traslucido in tutte le camere. La vegetazione del tetto verde permette la completa fusione dell’hotel con il paesaggio, riducendo il suo impatto visivo e l’uso di energia attraverso isolamento raggiunto in maniera del tutto naturale.

Ivana Fasciano

Ivana Fasciano Architetto e Designer

Inventiva a 360°, trova nell’architettura la valvola di sfogo per il suo estro creativo. Adora progettare ville immerse nel verde. L’arte, la musica ed i viaggi le danno la carica per imbattersi ogni giorno in una nuova avventura.

Ti potrebbero interessare anche...