La chiesa degli alberi: l’architettura religiosa è vegetale

L’imprenditore Barry Cox, imprenditore e titolare di una società di giardinaggio specializzata nel ripiantare alberi vivi è il promotore di un progetto di una chiesa costituita interamente da alberi: la chiesa degli alberi.

Oggi, dopo quattro anni di intenso lavoro, ad Ohaupo, in Nuova Zelanda, è possibile ammirare la chiesa realizzata con soli alberi veri.

LA CATTEDRALE VEGETALE: LA VERSIONE VERDE DI NOTRE DAME

LA SELEZIONE DELLE ESSENZE ARBOREE

La tree church (chiesa degli alberi) nasce come un’ispirazione dovuta a diverse passioni: il lavoro dell’imprenditore neozelandese nell'arboricoltura associato al suo interesse per l'architettura. La chiesa è una vera e propria opera d'arte verde vivente ma il risultato finale è stato frutto di approfondite ricerche che gli hanno consentito di selezionare la tipologia di arbusti con le migliori caratteristiche dal punto di vista della curvatura e della resistenza.

Per le pareti la scelta è ricaduta su un albero australiano, della specie Leptospermum macrocarpum, che ha foglie spesse e un colore simile alla pietra.

chiese-alberi-b

chiese-alberi-c

chiese-alberi-d

Per il tetto, dove le piante si arrampicano attorno ad una trama di ferro, Cox ha scelto piante particolarmente flessibili: con il tempo i rami degli ontani diventeranno l'impalcatura stessa del tetto di questa speciale chiesa verde, mentre la scelta delle latifoglie permetterà il passaggio della luce attraverso il tetto anche in inverno.

L'altare della chiesa è stato realizzato con marmo proveniente dall'Italia, dove vivevano i suoi antenati e faceva già parte della chiesa di famiglia di Barry nella località di Shannon, in Nuova Zelanda.

La chiesa albero, o la chiesa foresta – questi i nomi con cui l’hanno denominata – può ospitare fino a un centinaio di persone e può ospitare anche eventi e cerimonie sacre. Anche la zona intorno alla chiesa è totalmente verde, grazie al prato che delimita la zona e alla vegetazione circostante.

chiese-alberi-e

chiese-alberi-f

LE CATTEDRALI VEGETALI IN ITALIA

Non dimentichiamo che anche l'Italia ha la propria cattedrale verde. La prima Cattedrale Vegetale delle Alpi Orobie è stata inaugurata nel 2010. Voluta nel Parco delle Orobie Bergamasche, insieme ai Comuni di Oltre il Colle, Roncobello e Ardesio e con la partecipazione del Centro di Etica Ambientale di Bergamo, la struttura sorge, circondata da alberi, al centro di una silenziosa radura e si estende per 650 metri quadrati di superficie.

chiese-alberi-g

Questo santuario verde non è adibito a luogo di culto ma è destinato ad ospitare eventi culturali, concerti, manifestazioni folkloristiche, oltre che a diventare base di partenza ed arrivo per i percorsi e i sentieri del Parco.

Fonte foto: chiesa italiana travelblog.it; fonte nuova zelanda: centrometeoitaliano.it

Roberta Lingua

Roberta Lingua Architetto

Appassionata di arte e natura, ricerca costantemente soluzioni legate al miglioramento del comfort abitativo legando funzionalità ed estetica. Ama i colori a tempera, il calore del legno e la scoperta di nuovi innovativi materiali da utilizzare nei suoi progetti. Affascinata dai particolari, dedica il suo tempo libero alla fotografia.

Ti potrebbero interessare anche...