Il mattone termodissipatore: l'evoluzione sostenibile del mattone forato

È da decenni che il "mattone forato" è tra i protagonisti principali della scena edilizia nazionale. Come tutti i componenti e materiali edili, dovrà probabilmente evolversi nel tempo per rispondere in maniera più appropriata alle esigenze di miglioramento delle condizioni ambientali e di comfort delle strutture. Convinti del potere dell'innovazione tecnica e delle sperimentazioni, gli architetti Miguel Niño e Johanna Navarro, fondatori di Sumart Design e Architettura, uno studio che progetta e sviluppa soluzioni per l’architettura sostenibile, hanno inventato il ”mattone termodissipatore”. 

Ricette innovative: birra e argilla per il mattone isolante

Attivi in una delle regioni della Cúcuta in Colombia, gli architetti hanno studiato le caratteristiche del mattone termo dissipatore presso il dipartimento di Norte de Santander. Ne è risultato BT (Bloque Termodisipador), il mattone dissipatore, uno dei loro progetti più riusciti: un blocco di laterizio progettato con una sezione trasversale irregolare che gli consente di dissipare più calore di un laterizio forato con una sezione standard.

 mattone-termodissipatore-b

I vantaggi del mattone termodissipatore

Al contrario dei laterizi tradizionali, BT, il mattone termodissipatore, ha cinque lati anziché quattro. La sua faccia angolata e più esposta lo protegge dalla radiazione solare, mentre la struttura cellulare porosa consente all’aria di passare attraverso i fori e dissipare l’eventuale energia termica immagazzinata, migliorando il comfort termico dell'edificio in cui è installato. In posa in opera, si nota come il giunto distanziatore fra i blocchi crei piccoli spazi triangolari che consentono all’aria di circolare.

Altro vantaggio del mattone termodissipatore è quello di ridurre il rumore dissipando e riflettendo le onde sonore.

La conformazione del mattone e la possibilità di essere combinato in modi differenti, consente anche diversi giochi di facciata.mattone-termodissipatore-cmattone-termodissipatore-d

mattone-termodissipatore-e

A rendere sostenibile il prodotto è anche la struttura del laterizio: nel mattone termodissipatore, le superfici della struttura cellulare sono interrotte da una serie di sotto-canali più piccoli che rallentando il flusso di aria ne riducono la quantità in ingresso all’interno.

Il brevetto del mattone termodissipatore si è aggiudicato nell’Ottobre 2015 il prestigioso premio Lápiz de Acero Verde, il più importante colombiano che ogni anno premia i contributi più innovativi in campo architettonico a livello nazionale e internazionale.

mattone-termodissipatore-f

mattone-termodissipatore-g

Mariangela Martellotta

Mariangela Martellotta Architetto

Architetto pugliese. Prima di decidere di affacciarsi al nascente settore dell’Ecosostenibilità lavorava nel settore degli Appalti Pubblici. È expert consultant in bioarchitettura e progettazione partecipata. Opera nel settore della cantieristica. È membro della Federazione Speleologica Pugliese.

Ti potrebbero interessare anche...