Le strade del futuro sempre più smart: saranno autoriparanti

Secondo un recente report di Arup, i trend che caratterizzeranno le infrastrutture stradali da oggi al 2050 si concentreranno sui conglomerati cementizi auto-riparanti, sulle superfici fotovoltaiche a led integrati e sui dispositivi intelligenti capaci di comunicare con i veicoli elettrici, per viaggiare su strade davvero smart.

Tony Marshall, Global Highways Leader di Arup afferma: "Anticipare e analizzare le tendenze future ci aiuterà a muoverci verso un futuro incentrato sulla connettività e sulle basse emissioni, dove le soluzioni progettuali e di mobilità mettono al centro l'utente. I cambiamenti suggeriti dal nostro report contribuiscono allo sviluppo di un sistema infrastrutturale più sicuro, più rispettoso dell'ambiente e pensato per le generazioni future”.

IL RAPPORTO ARUP SUGLI EDIFICI DEL FUTURO

STRADE AUTORIPARANTI

Oggi si assiste a un aumento esponenziale dei veicoli sulle strade e riuscire a minimizzare la frequenza e l’impatto ambientale degli interventi di manutenzione sarà una sfida necessaria, che porterà a utilizzare sempre più nuovi tipi di materiali come il “calcestruzzo autorigenerante”. Questa sostanza contiene al suo interno dei batteri allo stato dormiente che, nel momento della formazione di una fessura sulla superficie, cominciano a produrre un riempimento calcareo resistente, risanando il manto stradale. Una soluzione che potrà portare a una riduzione significativa dei costi di un’infrastruttura, rendendola più sostenibile e resiliente.

strade-futuro-smart-b

STRADE SOLARI

Quelle del futuro potranno essere delle strade solari realizzate anche con pannelli o vernici fotovoltaiche, capaci di produrre energia da utilizzare per l’illuminazione e per ricaricare i veicoli elettrici. I pannelli saranno integrati con dispositivi led adatti a illuminare il percorso e per sciogliere neve o ghiaccio.

strade-futuro-smart-c

AUTOMOBILI CONNESSE

Non solo cambieranno i sistemi stradali ma anche le automobili e il modo di utilizzarle. Si assisterà a un incremento della mobilità sostenibile, a piedi o in bicicletta, e dei trasporti elettrici. I nuovi veicoli si doteranno di nuove tecnologie, con innovativi sistemi di comunicazione e gestione sempre più smart, collegati alla rete e in grado di trasmettere o ricevere informazioni sulla viabilità stradale e coordinare qualsiasi tipo di emergenza.

“Sistemi intelligenti di gestione e controllo del traffico – dichiara Tim Gammons, direttore della sezione Intelligent Transport Systems di Arup – renderanno le nostre strade più sicure e più sostenibili. Comunicando con i segnali stradali, con le telecamere e con i sistemi GPS, queste soluzioni contribuiranno enormemente a un aumento della sicurezza, diminuendo al contempo il grado di stress da parte del conducente”.

strade-futuro-smart-d 

Elena Bozzola

Elena Bozzola Architetto

Si è laureata quando la parola “sostenibile” la pronunciavano in pochi e lei si ostinava a spedire email sulla tutela ambientale a tutti i suoi amici. L’incontro con Architettura Ecosostenibile è stato un colpo di fulmine. Ama la fatica delle salite in montagna e una buona birra ghiacciata dopo la discesa.

Ti potrebbero interessare anche...