Ricami e ornamenti di oggetti naturali: il lavoro di Susanna Bauer

AAA

Rose di Gerico che si aprono con poche gocce d’acqua, come risvegliate da un lungo letargo. Petali di ciliegio che cadono alla velocità di 5 cm al secondo. L’attenzione alla Natura, alle forme e ai suoi tempi ci rivelano una fragilità e, al contempo, una forza inaudita. Con stessa attenzione, la nobiltà e l’esattezza di forme naturali sono sussurrate e celebrate da Susanna Bauer.

Sassi e ramoscelli, semplici e dettagliati oggetti alla deriva, diventano protagonisti di opere scultoree eleganti e uniche. Accostamenti insoliti di materiali e colori che derivano da intarsi, ricami e ornamenti su elementi naturali. La storia e il processo evolutivo dell’oggetto naturale incontrano contemplazione e sperimentazione di un’artista eclettica ed esperta.

OGGETTI NATURALI E RICAMI TRADIZIONALI

Susanna Bauer riveste con maglie leggerissime e concentriche, sassolini ovali, perfetti ed unici; circonda i bordi della foglia secca di un’aureola geometrica, ricama i bordi delle foglie di bambù con filati in contrasto, collega i margini dei foglie accartocciate con ponti di crochet. Sembra quasi che l’uomo possa aiutare processi irreversibili e naturali, possa ricucire pezzi mancanti: rivestire per proteggere, ornare per celebrare, ricucire per preservare.

Le tracce delle diramazioni su tronchi, con i precisi nodi ovali sono lasciati liberi; le biforcazioni delle frasche sono lo spunto per tessere reti con fori centrali: un monocolo creato da un insetto osservatore? Le foglie di magnolia sono delicatamente tagliate e ricucite per creare un ottaedro troncato, un ottagono, un cerchio e poi un parallelepipedo stretto e lungo. Solide borse per animaletti viaggiatori, giochi di folletti o abbellimenti per la festa di primavera in onore alla dea Flora?

LA GRAMMATICA E I TEMPI DELLA NATURA

Dare attenzione a oggetti poco appariscenti significa per Susanna Bauer soffermarsi e contemplare elementi naturali, definendo un sottile legame tra uomo e natura. Ricami ad uncinetto e geometrie concentriche e lineari si innestano armoniose e complementari. L’artista raccoglie sassi grigi o perlati lasciati dalle onde sulla spiaggia, rametti scavati, corrosi e intagliati accuratamente dal tempo, foglie di ciliegio, magnolia e bambù. Ed inizia un dialogo sottile con tecnica abile e certosina, una sorta di omaggio all’artigianato tradizionale e alla perfezione degli elementi del paesaggio. Il risultato è di strabiliante bellezza e disarmante semplicità.

ricami-foglie-susanna-bauer-f

ricami-foglie-susanna-bauer-g

E’ come se fosse la stessa natura a realizzare contenuto e ornamento; è come se l’uomo, assecondando e osservando i processi ambientali, possa continuare, innestarsi e appropriarsi di logiche naturali. La semplicità e l’umiltà nel sentire i tempi, nel guardare le geometrie e la grammatica della Natura presagiscono un approccio diverso per l’ambiente e per il ruolo dell’uomo, animale etico ed estetico.

Elisa Stellacci

Elisa Stellacci Architetto

Di origine barese e studi ferraresi, si occupa di architettura e grafica a Berlino. Lavora in uno studio di paesaggio, adora le ombre, concertini indie-rock e illustrazioni per bimbi. Volubile e curiosa, si perde nei dettagli e divide non equamente il tempo tra lavoro, amici e passioni.

Ti potrebbero interessare anche...