Tetto verde sull’università: il giardino per gli studenti di Singapore

tetto-verde-singapore-a

Alla facoltà d’Arte, Media e Design della Nanyang Technical University di Singapore l’attenzione al fattore green è un’evidente priorità. La scuola, progettata da CPG Consultans, si compone di tre corpi di fabbrica arcuati intersecati tra loro, che raggiungono i 5 piani. La volontà di portare il verde in alto verso il cielo prende forma nel maestoso tetto verde che si sviluppa in modo simile a grandi rampe: gli studenti possono percorrere facilmente il giardino e utilizzarlo come tranquillo luogo d’ispirazione e di studio, di relazione, o di relax all’aria aperta.

I tetti verdi del campus universitario di Melbourne

L’edificio dell’università di Singapore s’inserisce in modo armonico nel paesaggio, tra le chiome degli alberi circostanti, pur accogliendo sotto il tetto una struttura dalla forte connotazione high–tech, metafora del fermento tecnologico e creativo che si respira all’interno della facoltà.

tetto-verde-singapore-b

L’accesso si trova in corrispondenza della corte: il grande atrio è il punto di partenza per i collegamenti con tutti gli ambienti dell’ edificio. Ci troviamo in zone tropicali ed il tetto verde dal compatto strato erboso diventa determinante per un migliore microclima interno, con conseguente risparmio sui consumi di riscaldamento e soprattutto raffrescamento: a quest’ultima funzione contribuisce anche lo specchio d’acqua presente all’interno della corte.

tetto-verde-singapore-c

tetto-verde-singapore-d

L’acqua piovana viene opportunamente convogliata, raccolta in un serbatoio e utilizzata per l’irrigazione del manto erboso e delle piante del giardino.

tetto-verde-singapore-e

tetto-verde-singapore-f

La facciata è interamente vetrata e permette di godere di una piacevole vista sulla corte e di un’ottima illuminazione naturale degli atelier interni.
Il vetro amplifica il dialogo visivo tra interni ed esterni in linea con la concezione organica di permeabilità e fluidità di tutti gli spazi dell’edificio.

tetto-verde-singapore-g

tetto-verde-singapore-h

Le finiture interne sono allo stato grezzo: parapetti di legno, pareti e colonne di calcestruzzo a vista e colori neutri per lasciare che siano l’arte e il design degli studenti a risaltare, portando vivacità, ornamento e colore.

Federico Da Dalt

Federico Da Dalt Architetto

Vive a Colle Umberto (Treviso) e Venezia, città dove si è laureato con la tesi Abitazioni sostenibili in Bangladesh: un progetto di alloggi in bambù e terra cruda adatti a convivere con le alluvioni. Si diletta nella poesia, nel canto e nel teatro, ama i giri in bicicletta e le escursioni in montagna.

Ti potrebbero interessare anche...