Sky Garden al 20 Fenchurch Street: il giardino pubblico più alto di Londra

Il giardino pubblico dello Sky Garden al 20 Fenchurch Street a Londra.

Nel cuore della City di Londra, ovvero il quartiere finanziario della città, sorge il grattacielo progettato dallo studio Rafael Vinoly Architects e realizzato nel 2014 al 20th Fenchurch Street, che ospita lo Skygarden, un bellissimo giardino pubblico con vista sulla città all'ultimo piano del grattacielo.

Lo Sky Garden al 20 Fenchurch Street a Londra.

20 Fenchurch Street, soprannominato Walkie-Talkie per la sua particolare forma concava, si allarga in sommità e curva verso il Tamigi a completare visivamente un arco con il gruppo di torri ad Est, diventando così un segno distintivo nello skyline londinese. Distinguendosi con la sua conformazione vuole però enfatizzare il legame con il suo intorno costruito e con il fiume che attraversa la città. Questo sia per quanto riguarda il suo inserimento nel disegno del profilo della City che per quanto riguarda lo sviluppo delle funzioni al suo interno. Trovandosi tra Fenchurch Street, Eastcheap Street, Rood Lane, e Philpot Lane, la base snella della torre permette la creazione di percorsi pedonali attraverso l’area apportando un importante contributo allo sviluppo urbano della City. Inoltre il grattacielo ha uno sviluppo in altezza di circa 160 metri ed è composto da una grande lobby di ingresso a doppia altezza, 32 piani destinati ad uffici e all’ultimo piano lo Sky Garden, un giardino pubblico che si sviluppa su tre livelli, con una terrazza all’aperto e due ristoranti, da cui è possibile ammirare Londra a 360 gradi.

Lo Sky Garden sul grattacielo di Londra chiamato walkie talkie.

L'interno del tettogiardino dello Sky Garden di Londra.

Il grattacielo è costituito da un involucro trasparente in vetro e da elementi verticali ombreggianti lungo le facciate Est ed Ovest, che seguono le forme organiche e le curve dell’edificio lungo tutta la sua altezza, che si aprono avvolgendo il tetto e lo Sky Garden fino a giungere in copertura, anch’essa totalmente vetrata per consentire un’ampia visuale e una panoramica su tutta la città, l’ultimo piano diventa così un’immensa finestra urbana che avvolge le terrazze verdi del tetto giardino.

Sky Garden, il giardino pubblico più alto di Londra

Lo Sky Garden giardino pubblico più alto di Londra.

All’ultimo piano del grattacielo si trova lo Sky Garden, il giardino pubblico più alto di Londra, all’ultimo piano di 20 Fenchurch Street. A differenza di quanto avviene negli altri grattacieli è infatti possibile accedervi gratuitamente, previa prenotazione sul sito ufficiale. Questo bellissimo punto panoramico offre la possibilità di ammirare Londra in tutta la sua bellezza con una vista a 360 gradi. Il giardino si sviluppa su più livelli e intorno ad un fulcro centrale costituito dal ristorante e dal bar in cui poter sorseggiare un cocktail al tramonto, o fare una ricca prima colazione con vista su tutta la città. Le aree al di fuori del ristorante non sono climatizzate ma ventilate naturalmente, per cui la temperatura è circa come quella esterna. Passeggiando attraverso il giardino si incontrano i diversi punti panoramici con indicazione dei principali edifici visibili dall’alto.

Il bar dello Sky Garden di Londra.

Il progetto del verde per lo Sky Garden di Londra.

Il panorama dallo Sky Garden di Londra.

Il progetto del verde curato da Gillespies Architects e realizzato da Willerby Landscapes, è costituito da particolari essenze arboree, scelte con cura in base alla particolare illuminazione del tetto, totalmente vetrato. Troviamo arbusti e felci che fioriscono tutto l’anno e piante da fiore come l’Agapanto, la Kniphofia e la Strelitzia reginae, nota come uccello del paradiso per la particolare forma del suo fiore. Ogni terrazza è caratterizzata inoltre da un tema: gli alberi di fico e le felci arboree vogliono ricreare una foresta preistorica, mentre i fiori mediterranei e sudafricani vogliono ricordare una gola di montagna. La terrazza all’aperto è stata dedicata a Francis Golding, un rinomato consulente di architettura e urbanistica che, con le sue competenze specialistiche, ha dato un contributo fondamentale nello sviluppo del grattacielo e nello sviluppo urbano della City.

Lo Sky Garden, oltre a fungere da giardino pubblico, ospita anche una serie di eventi e di attività tra cui, ad esempio, le lezioni di Sunrise Yoga per salutare il sole con vista sulla City, un’esperienza sicuramente suggestiva per rilassarsi e prendere un po' di respiro dai ritmi frenetici di Londra, totalmente immersi dal verde del tetto giardino e dal cielo che, grazie alla trasparenza dell’involucro, avvolge il visitatore.

Lo Sky Garden è il giardino panoramico con vista su Londra.

Certificazione BREEAM Excellent

Grazie all’elevata efficienza energetica il grattacielo ha ottenuto il certificato BREEAM Excellent, per la massimizzazione di risorse naturali e rinnovabili, riducendo l’emissione di sostanze nocive. Un sistema di trigenerazione consente la produzione simultanea di energia elettrica, calore ed energia frigorifera a partire da un’unica fonte, con una riduzione di emissioni di CO2 stimata di circa 270 tonnellate l’anno.

BREEAM (Building Research Establishment Environmental Assessment Method) è una delle certificazioni più importanti a livello mondiale, prende in esame non solo gli aspetti progettuali, ma anche la costruzione, la gestione e la manutenzione, valutando l’impatto ambientale, sociale ed economico dell’intero ciclo di vita dell'edificio.  

Il 20th Fenchurch Street rappresenta uno degli edifici simbolo della Londra moderna, scagliandosi nello skyline con la sua peculiare forma organica e diventando un’ampia finestra urbana sulla città immersi nelle terrazze verdi del suo tetto giardino, è sicuramente una delle tappe obbligate per concedersi una vista sorprendente su una delle città più belle al mondo.

Francesca Latini

Francesca Latini Architetto

Di origini italo-francesi non poteva che essere un’appassionata di arte in tutte le sue forme: danza, musica, pittura, fotografia e architettura! Tra i banchi universitari scocca la scintilla per la tecnologia e la bioclimatica. Nel tempo libero si diletta ai fornelli e viaggia per conoscere le culture e le architetture del mondo.