Recupero sostenibile: la casa-studio nella fabbrica dismessa

A nord est di Philadelphia, nel quartiere di Fishtown, è stato recuperato sapientemente dallo studio Bright Common uno dei vecchi magazzini industriali, ora adibito a residenza-studio del fotografo Jaime Alvarez.

LA FABBRICA DI OROLOGI DIVENTA SCUOLA

L’area, di matrice fine ottocentesca, è stata dismessa alla metà del ventesimo secolo, diventando appetibile per un nuovo uso. 

Saper immaginare il proprio studio e il proprio ambiente di vita in una ex fabbrica di sottaceti, prevede una grande capacità di immaginazione. Il fotografo e la sua compagna, Leah Shepperd, si sono innamorati dei locali e hanno deciso di affidare allo studio locale Bright Common la ristrutturazione, dando preciso mandato di accostarsi al manufatto in ottica sostenibile, concependo la rinascita dell’edificio di pari passo con il recupero di alcuni materiali ed elementi.

recupero-fabbrica-philadelphia-b

recupero-fabbrica-philadelphia-c

recupero-fabbrica-philadelphia-d

L’ex fabbrica di sottaceti in Fishtown aveva una struttura abbastanza ampia per ospitare sia un ambiente domestico che un ufficio. Lo spazio a disposizione era talmente vasto da poter ospitare una campo di bocce. E non è solo una battuta. L’essenzialità e la sostenibilità dell’intervento partono dalla cucina: il piano è stato realizzato grazie al recupero di una pista da bowling.

recupero-fabbrica-philadelphia-e

recupero-fabbrica-philadelphia-f 

recupero-fabbrica-philadelphia-g

recupero-fabbrica-philadelphia-h

Per ridurre al minimo il consumo di acqua ed energia, sono state installate pompe ad alta efficienza per il riscaldamento e il raffreddamento, illuminazione a LED, tubature a basso flusso, un impianto fotovoltaico sul tetto e, la struttura è stata coibentata tramite pareti super isolate, quasi ermetiche. La luce naturale del giorno e la ventilazione attraversa i piani grazie a un sistema di lucernari che rende superflua per le ore diurne l’ausilio illuminazione artificiale. Per completare l’opera, hanno deciso di installare elettrodomestici eco-friendly.

recupero-fabbrica-philadelphia-i

recupero-fabbrica-philadelphia-l

recupero-fabbrica-philadelphia-m

L’edificio, nelle immediate vicinanze ai mezzi pubblici, sfrutta anche la sua posizione strategica in città per facilitare i proprietari a seguire l’indirizzo “meno emissioni”, scoraggiando il ricorso all’auto privata.

Quasi tutti gli arredi sono su ruote e facilmente adattabili a un nuovo assetto, rispettando un’origine industriale che, qualche inserto, rivendica.

Tecnica e recupero intelligente hanno permesso una rigenerazione buona e virtuosa dell’edificio.

Lucia Terenziani

Lucia Terenziani Architetto

Si perde passeggiando nei borghi storici e nelle città, le piace cogliere istantanee e scorci dimenticati. Vive e lavora a Parma, dove progetta e ri-progetta spazi. Ama leggere, scrivere, visitare musei, immergersi nei boschi e interrogarsi sulle possibilità dell’abitare in armonia con se stessi e la natura che ci circonda.

Ti potrebbero interessare anche...