Parque Madureira: il nuovo parco urbano di Rio de Janeiro

Sia per chi è volato in Brasile, a Rio de Janeiro, per assistere alle Olimpiadi 2016, sia per chi riuscirà a far visita al Padiglione Brasile alla 15° Biennale di Venezia, ciò che troverà tra i protagonisti di questi due importanti eventi è il Parque Madureira.

RIO DE JANEIRO E I PROGETTI PER LE OLIMPIADI 2016

Un progetto di riqualificazione e rigenerazione urbana che ha dato vita ad una lingua di verde pubblico attrezzato che attraversa una folta selva di cemento e mattoni nel quartiere Cidade Nova (zona Nord) della città olimpica sud-americana.

Il progetto fa parte dell'ambizioso piano triennale di miglioramento urbano del Comune di Rio de Janeiro.

parque-madureira-rio-b

parque-madureira-rio-c

La prima parte del Parque Madureira Rio+20 fu inaugurata a Giugno 2012, e con i suoi 109.000 mq rappresentava il terzo parco pubblico più grande della città. La seconda inaugurazione nel 2015 ha definito la lunghezza attuale a 2,3 Km.

I lavori di ampliamento per completare “Parque Madureira 2” continuano ad avanzare e la fine lavori è prevista entro fine del 2016, a conclusione dei quali il Parque attraverserà 9 quartieri della zona Nord (Madureira, Turiaçu, Oswaldo Cruz, Rocha Miranda, Bento Ribeiro, Honório Gurgel, Marechal Hermes, Guadalupee Barros Filho) raggiungendo in totale un’estensione di  359.000 mq  e 4,85 Km di lunghezza. 

Interventi preliminari sono stati effettuati sull’area in analisi, come la bonifica del terreno, isolamento e riassetto della linea elettrica lungo il confine del parco e riallocazione degli abitanti irregolari in lotti destinati al social-housing.

parque-madureira-rio-d

parque-madureira-rio-e

Il masterplan ha come linee guida due percorsi longitudinali, ciclabile e pedonale, che intrecciandosi e attraversando tutto il parco definiscono le diverse macro aree tematiche: spazi per il tempo libero, cultura, ambiente e sport.

Una copertura a forma di “conchiglia acustica” ricopre il palco della Praça do Samba (Piazza del Samba), che con il Centro di Educazione Ambientale, la biblioteca virtuale e l'arena per le presentazioni culturali simboleggiano la presenza attiva della comunità e degli studenti nella vita del Parque Madureira.

Una pista di skate per gli adolescenti e non, campi da tennis, calcio e basket, una spiaggia artificiale, cascate d’acqua e diverse aree umide per trovare refrigerio in un quartiere lontano dal mare dove la temperatura raggiunge picchi elevati, aree di contemplazione e giochi da tavolo accessibili ai disabili, zone di fitness per la terza età.

Queste ed altre aree per rendere il tempo libero ecosostenibile.

UN PARCO PUBBLICO ATTENTO AI CONSUMI

Il Parque Madureira è il primo parco pubblico brasiliano ad aver ottenuto la Certificazione AQUA-HQE (Alta Qualità Ambientale) dalla Fundação Vanzolini. Per far fronte al basso tasso di umidità della regione sono stati piantati nel solo Parque1 circa 1200 alberi e palme (specie autoctone della Mata Atlantica) e costruiti specchi d’acqua artificiali al fine di abbassare la temperatura dell’aria di circa 5ºC. Ma non solo.

Protagonista dell’ecosostenibilità in tutto il Parque è il sistema intelligente di controllo del consumo di acqua.

L’acqua piovana viene incanalata dalla pavimentazione drenante verso depuratori sotterranei che la smistano all’impianto di irrigazione, e ai vari blocchi di sanitari lungo il parco. Il ciclo è gestito da una stazione meteorologica che attraverso sensori regola i parametri di irrigazione in base al clima, evitando sprechi.

parque-madureira-rio-h

Il Centro di Educazione Ambientale è totalmente autosufficiente in quanto dotato di pannelli fotovoltaici. Collegati con la stazione meteorologica forniscono l’energia necessaria al sistema di controllo e allo stesso tempo mostrano agli utenti del parco il funzionamento e monitoraggio dell’energia generata ed usata attraverso dei monitor espositivi.

Il progetto illuminotecnico di tutto il parco si basa sull’utilizzo di lampade a tecnologia Led, che controllando il livello di consumi di energia, permettono il giusto utilizzo delle diverse aree anche di notte. Apparecchi illuminanti appositamente studiati esaltano scenicamente elementi sia costruiti che naturali.

PARQUE MADUREIRA, UN PROGETTO DI RIGENERAZIONE CULTURALE

Ideato dall’ingegnere Mauro Bonelli, del Dipartimento Opere Pubbliche del Comune di Rio de Janeiro e progettato dallo studio carioca RRA-Ruy Rezende Arquitetos, il parco vede le sue fondamenta concettuali su principi di ecosostenibilità definiti mediante un programma di Educazione Socio-ambientale.

Madureira, un quartiere con il 99,93% di suolo costruito e area  verde procapite minore di 1 mq, secondo maggior polo commerciale ed economico della città, culturalmente rappresenta il vero cuore pulsante carioca, dove sorgono due delle più importanti scuole di Samba: Portela e Império Serrano.

Pertanto la domanda di aree verdi di aggregazione sociale era chiara e forte.

parque-madureira-rio-g

parque-madureira-rio-f

L’obiettivo del progetto di rigenerazione è stato quello di allineare gli aspetti di sostenibilità ambientale a quelli culturali, educare e coinvolgere gli abitanti nello sviluppo concettuale del parco al fine di costruire un ambiente familiare dove esprimere le proprie tradizioni e migliorare la loro qualità di vita.

Quer í amos que o parque virasse a extensão da casa das pessoas e fosse apropriado pela comunidade. O resultado é o mais democr á tico que conheço”

“Volevamo che il parco diventasse un’estensione delle case a confine e che la comunità lo sentisse proprio. Il risultato è stato il più democratico che conosco”

Arch. Ruy Rezende 

Sara Bottone

Sara Bottone Architetto

Ti potrebbero interessare anche...