Not a cornfield. La Land art che ricompone la città di Los Angeles

AAA

Not a Cornfield

è un allestimento temporaneo, una scultura viva dalla forma di un campo di grano che si propone di ricomporre attraverso un opera di land art una porzione abbandonata del tessuto urbano per trasformarla in un nodo significativo, un punto di riferimento a disposizione della città di Los Angeles. “Con questo progetto, mi sono impegnata a ripulire un’area dismessa e portare la terra fertile necessaria per accogliere un milione di semi di mais.. è stato riscattato un terreno perduto, trasformando il ricordo dell’era industriale in un rinnovato spazio collettivo” Lauren Bon.

Leggi un altro articolo su un progetto di land art

IL CONTESTO

Luogo di confine fra i quartieri di Chinatown e Lincoln Heights, The Cornfield è un’area abbandonata di circa 13 ettari collocata nel cuore urbano di Los Angeles.

Significativa rappresentazione di spazio marginale, a partire dal 2001 il terreno, così soprannominato per le piante di mais nate grazie ai semi caduti dai treni merci in transito, è stato oggetto di un processo di riconversione orientato alla realizzazione di un parco pubblico denominato Los Angeles Historic State Park.

Tuttavia l’altalenanza decisionale della pubblica amministrazione ha, nel tempo, sottoposto i lavori ad un lungo periodo di stasi contribuendo ad “allontanare” l’interesse e la partecipazione della comunità locale.

In tale contesto, l’intervento proposto da Lauren Bon e Metabolic Studio, rappresenta un’azione “transitoria” in grado di riportare l’attenzione pubblica sull’effettiva importanza dello spazio urbano e sulla necessità di recuperare una così ampia porzione di territorio.

IL PROGETTO

E’ stato necessario un importante lavoro di bonifica per ripristinare l’equilibrio naturale del terreno, renderlo fertile e adatto a seminare, con appositi mezzi meccanici in 10 dei 13 ettari a disposizione, un milione di semi di mais distribuiti su circa 50 chilometri di filari.

land-art-mais-los-angeles-d

land-art-mais-los-angeles-e

Un’area circolare più piccola, chiamata “The Eye” è stata destinata ad ospitare workshop ed eventi comunitari, per la realizzazione di un orto pubblico in cui coltivare le “Three Sisters” – mais, fagioli e zucche – piante che secondo la tradizione devono essere seminate congiuntamente e crescere in simbiosi.

land-art-mais-los-angeles-f

Le operazioni svolte per la realizzazione dell’intera opera di land art hanno contribuito a creare le condizioni ambientali necessarie alla ripresa del progetto finale, promosso dal California State Park System e sviluppato con la collaborazione dello studio Hargreaves Associates.

LAUREN BON

Lauren Bon, vive a Los Angeles; laureata a Princeton, con un master in architettura al Massachusetts Institute of Technology, ha realizzato opere di grandi dimensioni e interventi di land art in numerose città, da Los Angeles a Belfast, da Hong Kong a Belgrado.

Il suo lavoro si muove in un territorio di confine, in cui la creazione artistica si confronta con la disciplina della ricerca sociale per dare nuova forma al rapporto fra artista e società e generare, nella comunità, un’ideale di cambiamento sostenibile.

Not a Cornfield rappresenta una metafora in grado di fornire la riflessione necessaria all’azione, un punto di vista libero e creativo, perchè “gli artisti hanno bisogno di creare sulla stessa scala che la società ha la capacità di distruggere”.

Michele Candiotto

Michele Candiotto Architetto

-

Ti potrebbero interessare anche...