Il cemento sostenibile che assorbe la CO2 compensando le emissioni della produzione

La produzione di cemento è responsabile del 5% delle emissioni di anidride carbonica. Più del trasporto aereo. Considerando che, secondo i dati della banca francese Credit Agricole, nel prossimo decennio la domanda di cemento aumenterà del 50% e con lei le emissioni nocive, è arrivato il momento di fare qualcosa.

La soluzione sembra arrivare dalla capitale del Regno Unito, dove l’azienda Novacem, ha studiato un particolare tipo di cemento in grado di assorbire la CO2 dall’atmosfera. Il processo di assorbimento dell’anidride carbonica del cemento sostenibile londinese, avviene durante la fase di indurimento del conglomerato cementizio compensando in tal modo le emissioni della fase di produzione. Tale fase di produzione, tra l’altro, richiede meno energia che per il cemento tradizionale perché, grazie alla presenza di ossido di magnesio e speciali additivi minerali, avviene a temperature più basse.
E’ stato stimato che sostituendo tutto il cemento utilizzato nelle costruzioni con questo elaborato dall’Imperial College of London, si eviterebbe la produzione di tre quarti dell’anidride carbonica viceversa emessa.

Foto | Greenlaunches

Ti potrebbero interessare anche...