Tavole da surf in architettura

Surf-architettura-a

Dal 17 al 22 aprile a Milano durante il Fuori Salone 2012 verrà presentata ed esposta presso lo spazio arcHITects in via Bligny a 41 Milano, la “Parete Verde” di arcHITects. Si tratta di un utilizzo inusuale di una schiuma generalmente impiegata nella realizzazione di tavole da surf. Attraverso l’impiego di tale schiuma vegetale ed ecocompatibile e la combinazione casuale dei primi sette numeri della successione di Fibonacci si è

ottenuta una superficie dalle caratteristiche acustiche ed estetiche interessanti per un utilizzo nel campo dell’architettura.

La “Parete Verde” di arcHITects è il risultato di un’applicazione non convenzionale di un materiale bio: trattasi infatti di una resina vegetale. Secondo un recente studio del NIST – National Institute of Standards and Technology commissionato dal USDA (United State Department of Agriculture), ogni chilo di tale schiuma elimina 2,6 chili di CO2 dall’ambiente. Il materiale può essere agevolmente riutilizzato o riciclato: questo garantisce un ciclo di vita ecosostenibile.

Surf-architettura

arcHITects, capitanato e ideato dall’architetto Tomaso Piantini, al fine di ottimizzare i processi legati al campo dell’Architettura, che coinvolgono non solo le fasi di ideazione e realizzazione, ma anche tutto quello che concerne il ciclo di vita di ogni componente, analizza ogni fase attraverso la lente della sostenibilità. Inoltre ha approfondito e sviluppato una serie di conoscenze su oltre 100 materiali nuovi e le relative tecnologie per l’applicazione al mondo delle costruzioni, generalmente usati e testati in altri ambiti quali ad esempio la nautica.

Inoltre durante l’inaugurazione, che si terrà mercoledì 18 aprile 2012 presso lo spazio arcHITects, per la prima volta a Milano, sarà possibile ammirare una famosa istallazione dell’artista vicentino Arcangelo Sassolino. L’opera “Untitled” (2006–2007) è costituita da una benna funzionante modificata attraverso una pompa idraulica. Il meccanismo permette alle lame di muoversi e l’opera prende vita come se fosse un enorme ragno meccanico. Secondo Arcangelo Sassolino “nell’arte bisogna avere pensieri radicali, bisogna aver coraggio o sei fregato in partenza. Per fare arte bisogna avere un forte senso del proprio tempo e della propria cultura”.










Chiara Nicora

Chiara Nicora Architetto

Architetto interessato ad approfondire i temi legati alla riqualificazione del costruito, progetta case e allestimenti temporanei. Affascinata dal mondo dell'arte in tutte le sue molteplici espressioni, dedica il suo tempo libero come volontaria per il patrimonio culturale.