Madrid: mercato di San Fernando salvato dal degrado. Sarà un grande ufficio

A Madrid – Spagna – nella zona di Lavapies il gioco di squadra è risultato vincente e il Mercado de San Fernando è stato salvato dal degrado. La collaborazione tra l’amministrazione pubblica e i cittadini ha permesso di recuperare e far rivivere il mercato coperto costruito nel 1943 su progetto dell’architetto Casto Fernández-Shaw Iturralde (1896 – 1978). Ora le bancarelle di frutta e verdura si alternano a spazi dedicati ad uffici o a laboratori. Uno di questi è occupato da Collettivo PEC, un gruppo autogestito di architetti, grafici e archeologi che ha trasformato una pescheria nella propria sede operativa.

IL MERCATO DI MIRALLES-TAGLIABUE A BARCELLONA

mercato-lavapies-madrid-b

IL PROGETTO DEL NUOVO UFFICIO DI PEC

In origine la pescheria del mercato di San Fernando era suddivisa in tre piccoli locali che sono stati completamente smantellati per creare un unico ambiente. Gli spazi sono stati progettati considerando le diverse esigenze degli occupanti e seguendo quindi la logica della massima flessibilità: infatti non si tratta di un ufficio tradizionale con postazioni fisse, ma di un luogo d’incontro per favorire lo scambio di idee e la nascita di progetti interdisciplinari.

La bancarella in acciaio su cui veniva appoggiata la merce in vendita è stata mantenuta ed è stata inserita una vetrata apribile a libro e impacchettabile in modo da poter all’occorrenza condividere l’aria e le idee con i passanti. Ogni angolo in orizzontale e in verticale è stato sfruttato. La scala di accesso al soppalco, realizzato con una struttura in acciaio, svolge la duplice funzione di percorso verticale e di libreria, mentre la balaustra in vetro costituisce un ulteriore piano di lavoro. Invece, il vecchio lavandino è stato lasciato in opera a ricordo dell’antica funzione del locale.

mercato-lavapies-madrid-c

mercato-lavapies-madrid-d

mercato-lavapies-madrid-e

Tutti i materiali utilizzati provengono da un’attenta raccolta fatta da Collettivo PEC tra elementi smantellati, tavole in legno di scarto e oggetti trovati catalogati e inseriti in un inventario con allegate le foto. Questa selezione ha guidato sia le scelte progettuali sia le scelte tecniche.

mercato-lavapies-madrid-f

mercato-lavapies-madrid-g

Chiara Nicora

Chiara Nicora Architetto

Architetto interessato ad approfondire i temi legati alla riqualificazione del costruito, progetta case e allestimenti temporanei. Affascinata dal mondo dell'arte in tutte le sue molteplici espressioni, dedica il suo tempo libero come volontaria per il patrimonio culturale.

Ti potrebbero interessare anche...