Allevamenti e stalle sostenibili. Il progetto di 70F per Almere

Allevamenti-stalle-sostenibili-c1

Lo studio di architettura 70F ha scelto di specializzarsi nella progettazione e realizzazione di stalle, ovili e fienili sostenibili. In particolare nella zona della città olandese di Almere, nella provincia di Flevoland, tra il 1970 e il 1980 si sono sviluppate diverse aziende di allevamento e di conseguenza è stato

necessario rispondere alla richiesta di una nuova tipologia “abitativa”: strutture in grado di ospitare il bestiame ma anche una piccola sede amministrativa e gestionale in cui il fattore possa anche trascorrere la notte in caso di necessità.

All’interno del parco di Den Uly si trovava un allevamento bruciato quasi interamente all’inizio degli anni ’80, di cui erano rimaste solo le fondamenta in cemento armato: il comune ha commissionato il progetto di una nuova azienda di allevamento allo studio 70F chiedendo che le strutture esistenti fossero il più possibile riutilizzate. La proposta è un volume molto semplice, una “scatola di legno” con un sistema di elementi frangisole aperti nella parte superiore per garantire una ventilazione continua e un conseguente buon ricambio d’aria.

La stalla vera e propria è costituita da due recinti, occupa circa metà dell’edificio e si colloca unicamente al piano terra; nella parte restante si trovano il locale ufficio, il deposito e i servizi.

L’accesso all’edificio non avviene tramite porte ma attraverso sei ante apribili, due per il pubblico poste sui lati corti e quattro per gli animali posti sui due lati lunghi. L’apertura può avvenire manualmente ma è predisposto un sistema di automazione regolato dalla radiazione solare che ne dispone anche la chiusura al tramonto.

In questo edificio il concetto di sostenibilità è evidente nella scelta dei materiali e nella capacità di leggere il contesto e il clima da parte dei progettisti ma appare molto importante il forte legame con la ciclicità della natura, tema approfondito fortemente sia perché la struttura deve ospitare degli animali ma anche perché è un aspetto che lo studio di progettazione ritiene fondamentale al punto da sottolineare più volte che nel descrivere il progetto “si potrebbe dire che la scatola si sveglia e va a dormire ogni giorno” (dalla relazione descrittiva).

Immagini

Clicca sulle immagini per ingrandire le foto

Maggiori informazioni qui

Foto | e–architect.co.uk














Ester Dedè

Ester Dedè Architetto

-

Ti potrebbero interessare anche...