Cambiare la propria impronta ecologica. L’impegno di cantanti e musicisti

Cantanti-impronta-ecologica

Come si impegnano i musicisti e i cantanti più famosi per aiutare l’ambiente? Wired, la rivista di storie e persone che cambiano il mondo, ha pubblicato nel numero di aprile 2009, un elenco di cantanti e musicisti impegnati in modi diversi nel rispetto dell’ambiente e nella riduzione della propria impronta ecologica.
Ce ne sono di “buoni” e di “cattivi”, di lodevoli e non. Di impegnati e di insensibili al problema dell’inquinamento globale.

IMPEGNATI

Radiohead – Per i loro concerti usano un impianto luci a basso consumo, preferiscono esibirsi in luoghi ben serviti dai trasporti pubblici e cercano di ridurre al minimo i loro spostamenti aerei. Il tour del 2008 è stato concepito con l’intento di limitare quanto più possibile l’impronta ecologica.

Jovanotti – Le emissioni del Tour Safari 2008 sono state azzerate grazie alla collaborazione con AzzeroCo2 che ha permesso la riforestazione di alcune aree urbane delle città che hanno ospitato i suoi concerti. Il Tour ha permesso di piantumare 17 ettari di terreno per un totale di circa 9000 alberi.

Jack Johnson – L’etichetta di Jack, la Brushfire Records, ha pannelli solari sul tetto, usa vernici bio e ha tamponature isolate con cartone riciclato! Qui puoi leggere altro a proposito dell’impegno di Jack Johnson nella riduzione dei consumi energetici

Willie Nelson – Ha una propria linea di carburanti alternativi, biodisel in primis, che vende con il nome di BioWillie.

INDIFFERENTI

Iron Maden – Totalmente indifferenti al problema dell’inquinamento globale, gli Iron Maden, durante il loro “Somewhere Back in Time World Tour” si sono spostati, insieme ad altre 60 persone della crew, su un Boeing 757 Astraeus pilotato dal cantante Bruce Dickinson.

Madonna – Nonostante abbia partecipato al Live Earth di Al Gore, il suo Confessions Tour, ha prodotto con i soli spostamenti aerei, ben 440 tonnellate di Co2. Per raggiungere ognuna delle 56 città che hanno ospitato la tournée, Madonna e i suoi tecnici, ballerini e manager, si spostavano con jet privati e aerei di linea.

P.Diddy – Lo scorso autunno si è lamentato dell’aumento del prezzo del petrolio che l’ha costretto a spostarsi con aerei di linea piuttosto che con il suo jet privato.

Céline Dion – L’emergenza idrica è un problema che non la riguarda. E’ stato calcolato che l’anno scorso abbia usato quasi 25 milioni di litri d’acqua per la sua casa in Florida.
















Antonia Guerra

Antonia Guerra Ingegnere Edile ed Architetto

Architettura Ecosostenibile, che ha fondato durante gli anni universitari, è il suo piccolo gioiello. A Londra, dove vive, progetta case per ricchi signori londinesi. Nel tempo libero si aggira in bicicletta tra i grattacieli della City, organizza pic-nic e si dedica alla pittura ad acquerello.

Ti potrebbero interessare anche...