Accessori tecnologici per architetti

Macchina fotografica istantanea Instamax mini 90 di Fujifilm

Quella dell’architetto è una professione strettamente legata ad uno strumento che di tecnologico non ha tantissimo, eppure ancora non ha trovato rivali: la matita. Da una semplice matita sono nate le creazioni architettoniche degli anni prima dell’avvento del computer, nel 1981. Splendidi disegni ed elaborati calcoli strutturali venivano effettuati da architetti e ingegneri per progettare edifici più e meno complessi.

In copertina: Macchina fotografica istantanea Instamax mini 90 di Fujifilm

Gli accessori tecnologici non esistono da molto nel settore dell’architettura, eppure l’hanno rivoluzionato. Pensate a disegnare a mano tutti i piani dell’Empire State Building… quando ora con un paio di click in Revit si potrebbero duplicare in un attimo.

L'Empire State Building disegnato senza accessori tecnologici per architetti

Per celebrare la nuova architettura e i nuovi architetti che ne sono derivati, spesso ossessionati dagli accessori tecnologici, ho pensato di dedicare loro un articolo.

Ho selezionato strumenti e accessori di vario tipo, che potranno, ognuno a modo loro, rendere più piacevole l’esperienza di progettazione.

Mouse ergonomici

Un mouse ergonomico è l'accessorio per architetti che disegnano a lungo al pc

Il prolungato lavoro al computer, tra migliaia di click al giorno, può causare fastidiose infiammazioni ai tendini tra mano e braccio, sollecitati continuamente. I mouse tradizionali con impugnatura standard, non sono sufficientemente ergonomici e sono spesso la causa della “tendinite da mouse”, a cui molti architetti sono soggetti. L’infiammazione ai tendini può essere evitata utilizzando mouse tradizionali combinati a tappetini morbidi che consentono di appoggiare il polso della mano che usa il mouse e supportano i polsi quando si utilizza la tastiera.

Una soluzione più radicale ed efficace consiste nella sostituzione del mouse standard con un accessorio tecnologico come un mouse ergonomico, ad impugnatura verticale, che si maneggia con più naturalezza senza ruotare il polso e consente di rilassare mano, polso e braccio, fino alla spalla. Anker propone una soluzione economica per chi è ancora scettico e vuole fare un tentativo senza spendere troppo, mentre per chi vuole acquistarne uno di qualità eccellente suggerisco il mouse ergonomico Logitech, con profilo sagomato per risultare confortevole e raggio di azione di 10 metri. Entrambi wireless.

C’è chi al mouse preferisce la tavoletta grafica, anch’essa di grande aiuto per risolvere problemi ai tendini della mano e del braccio, stressati dal continuo lavoro tra mouse e tastiera a cui si sottopongono tutti gli architetti. Il passaggio da un mouse tradizionale ad una tavoletta grafica non è così semplice come quello ad un mouse ergonomico, ma con un po’ di allenamento si diventa ugualmente rapidi, se non di più.

Tavolette grafiche

La tavoletta grafica Intuos Pro è un accessorio tecnologico per disegnare in maniera semplice.

Perfette per realizzare splendidi disegni da digitalizzare in tempo reale, le tavolette grafiche sono accessori tecnologici utili agli architetti anche per evitare fastidiosi problemi ai tendini del braccio.

La Wacom ne produce di ottima qualità a prezzi più o meno bassi. Per chi ha appena iniziato e la utilizza al posto del mouse, non è necessario optare per modelli costosi e una Intuos Pro Smart, compatta, dotata di penna e wireless, è più che sufficiente.

Ai grafici e chi la utilizza per rappresentazioni tridimensionali e render invece farà gola un modello di display interattivo più avanzato come Wacom DTK-2700 con schermo a led 27”.

Interessante e utilissimo anche l’acquisto di un accessorio tecnologico che può semplificare la vita degli architetti che spesso amano schizzare le proprie idee, ma meno spesso amano dover scannerizzare i propri schizzi e magari poi ritoccarli in Photoshop o Illustrator. Si tratta di un digitalizzatore di schizzi e appunti, utile anche per prendere delle note durante una riunione e ritrovarsele immediatamente sul proprio pc o smartphone. Meno tecnologica ma ugualmente utilissima per gli architetti che si trovano a disegnare spesso a mano libera è una tavoletta luminosa, per ricalcare disegni, schizzare su piante e sezioni per effettuare degli studi progettuali.

Macchine fotografiche istantanee

La macchina fotografica istantanea Polaroid per architetti appassionati di fotografia

Quanti architetti si improvvisano fotografi e, a furia di improvvisare, diventano semi professionisti? Io ne conosco un po’, ma non sono una di questi. Eviterò di invischiarmi in ragionamenti tecnici e super professionali di cui non sono esperta per focalizzarmi su qualche accessorio fotografico originale, che può far divertire allo stesso modo architetti esperti di fotografia e semplici appassionati. Si tratta delle macchine fotografiche a scatto istantaneo. Di quelle che stampano al momento le foto appena scattate, per condividerle con gli amici per davvero, non solo sui social.

Uno dei prodotti più attraenti del momento è Polaroid Snap Touch, una macchina fotografica a scatto istantaneo (nella foto in alto). Grazie alla piccola stampante integrata, le foto scattate vengono stampate nel classico formato Polaroid in meno di un minuto. A differenza delle storiche macchine fotografiche del marchio statunitense, la nuova Polaroid Snap è super compatta e può essere portata in tasca o in borsa, protetta con l’apposita cover che replica il design della fotocamera, oppure a tracolla, con una custodia retrò (nella foto in alto).

Anche la Fujifilm si difende bene in termini di macchine istantanee proponendo due versioni di Instax mini. Instax mini 90 (immagine di copertina), linee pulite e dettagli cromati, ricorda le macchine fotografiche di una volta, con la differenza che, anche se non si direbbe, si tratta di un’istantanea. Perfetta in combinazione con la custodia abbinata, di quelle che consentono di scattare anche senza estrarre la macchina fotografica.

Un accessorio tecnologico perfetto per architetti è la macchina fotografica istantanea Instax mini 9

Instax mini 9 (foto in alto), giocosa e colorata, è disponibile in verde acido, blu cobalto, azzurro, bianco e rosa. Offre accessori come uno specchietto per i selfie, accanto all’obiettivo, un attacco per lente macro, che consente di scattare foto a distanze ravvicinate, e un’impostazione per scattare sempre immagini luminose.

Cuffie e auricolari per la musica

Cuffie beats che gli architetti possono portare come accessorio

Giorni e notti spese al pc, tra caffè, chiacchiere con i colleghi, monologhi con il monitor e tanta, tanta musica, così tanta che ci sono canzoni che ci ricordano un progetto, o un esame. Alcune danno la carica per affrontare le nuove sfide che ogni progetto comporta, altre hanno funzione di calmante quando i nervi non reggono più.

Ma che musica è se le cuffie continuano a fare zzzz?! Abbiamo provato a selezionare alcune cuffie di buona qualità per tutte le tasche, comode per il trasporto o da tenere fisse alla scrivania, con microfono integrato o meno.

Gli auricolari sono pratici e leggeri, perfetti per viaggiare, ma anche per stare al pc e indossarne uno solo, in modo da non isolarsi dal resto e sapere sempre cosa ci succede intorno, che per noi architetti è fondamentale! Di design e piuttosto economici sono gli auricolari AKG Y10 bianchi. Di ottima qualità anche gli auricolari Sennheiser CX 300, che in fatto di audio è una garanzia.

Offre infatti anche ottimi modelli di cuffie tradizionali, di quelle che coprono completamente l’orecchio (“over-ear”), come le intramontabili cuffie HD 650 e le nuove più economiche HD 518. Le più popolari del momento sono forse i modelli di Beats, che offre prezzi ridotti e buona qualità in un prodotto di design. Della linea base sono le cuffie Beats EP bianche, disponibili anche in blu, nero e rosso. Con una spesa leggermente superiore si può avere un prodotto della stessa marca esteticamente più gradevole e molto più pratico: il modello Solo 3 Wireless, che si può piegare, è perfetto per il trasporto (immagine in alto).

Per andare sul sicuro non si può non optare per le cuffie Bose, minimal e nel colore preferito dagli architetti (il nero!) le Bose QuietComfort® 35, oltre ad essere minimal, sono realizzate con una tecnologia che isola dai rumori esterni, hanno fino a 20 ore di autonomia in wireless e sono dotate di microfoni anti-rumore per realizzare chiamate senza interferenze.

Cover e custodie per tablet e smartphone

Gli architetti non rinunciano ad accessori come la custodia computer

L’importante non è solo l’accessorio tecnologico in sé, ma anche come si presenta. È per questo che le cover per tablet e smartphone sono diventate così popolari. Ne abbiamo selezionate alcune che ci sono piaciute particolarmente, sia per le loro linee pulite sia, soprattutto, perché realizzate in materiali naturali, come questa cover in sughero per tablet, ultrasottile e, come le più tradizionali delle cover, consente di mantenere il dispositivo eretto sia in orizzontale che in verticale, prodotta uguale anche per iPad. Oltre a quelle in sughero, ci sono piaciute anche le proposte in legno e bambù come questa cover per iPhone in noce marrone scuro e la cover in bambù per tablet.

Abbiamo selezionato qualcosa anche per architetti che non rinunciano gli intramontabili bianco e nero. Impeccabile e raffinata, questa custodia bianca per laptop in microfibra interna e morbida pelle rinforzata con poliuretano all’esterno, avvolge perfettamente il portatile proteggendolo senza ingombrare e può essere usato anche come tappetino per il mouse. Disponibile anche in nero.

Spero abbia apprezzato i suggerimenti e se credi abbia dimenticato un accessorio tecnologico indispensabile per gli architetti fammelo sapere nei commenti! O scrivici semplicemente per farci sapere cosa ti è piaciuto di più.

Se sei un amante dei gadget, ti potrà far piacere visitare la nuova sezione di Architettura Ecosostenibile dedicata agli acquisti. Si tratta di una vetrina di prodotti e servizi ecosostenibili accuratamente selezionati per gli appassionati di architettura, design e natura. Visita la nuova sezione Acquisti.

Antonia Guerra

Antonia Guerra Ingegnere Edile ed Architetto

Architettura Ecosostenibile, che ha fondato durante gli anni universitari, è il suo piccolo gioiello. A Londra, dove vive, progetta case per ricchi signori londinesi. Nel tempo libero si aggira in bicicletta tra i grattacieli della City, organizza pic-nic e si dedica alla pittura ad acquerello.