Un chiodo fisso per il legno: un contest sostenibile per creativi

Coinvolgere creativi talentuosi che possano contribuire, con le loro idee, a dare un nuovo valore e nuove forme agli oggetti nel nome dell'ecosostenibilità.

È questo il principale obiettivo della terza edizione del concorso di idee “Un chiodo fisso per il legno”. Una stimolante opportunità, promossa dall'azienda Relegno (in collaborazione con Arteteco e ConLegno), che ha come punti cardine l'innovazione e la sostenibilità.

Ai candidati si chiederà di sviluppare progetti di format di arredi, principalmente in legno, che siano di semplice esecuzione, per poterli riprodurre a costi contenuti, funzionali, versatili e soprattutto ecosostenibili.

Come partecipare al concorso “Un chiodo fisso per il legno”

Il contest si rivolge a designer del settore, ma anche ad appassionati creativi che vogliano scommettere sulle proprie idee innovative.

La partecipazione al concorso è gratuita ed aperta a tutti.

Per iscriversi occorre registrarsi, entro e non oltre il 30 giugno 2016 compilando il form di partecipazione e specificare se si intende candidarsi come singolo o come gruppo. Per qualsiasi info è possibile inoltre consultare il bando del concorso e le FAQ presenti sul sito, nella stessa pagina del form.

I premi

Al vincitore verrà corrisposto un premio in denaro di mille euro e la possibilità, assieme agli autori di eventuali progetti menzionati, di poter collaborare con l'azienda leader nel settore ReLegno Design, mettendo in produzione l’oggetto valutato e riconoscendo al progettista una royalty sulle vendite.

Tutti i finalisti, verranno menzionati in un comunicato stampa che sarà inoltrato alle più importanti riviste internazionali di architettura e design, a giornalisti e a molteplici canali informativi.

Per ulteriori informazioni ed aggiornamenti sul concorso consultare i siti ReLegno (sezione “concorso di idee”), Arteteco (sezione Concorsi) e Conlegno (Sezione news). 

Ti potrebbero interessare anche...