L’arte della tessitura italiana

L’industria tessile italiana ha una storia che affonda le proprie radici nel Medioevo. Già nel tardo Medioevo infatti, la supremazia dell’Italia nell’arte della tessitura era riconosciuta in tutta Europa. Tra il 15° e il 19° secolo la crescita dell’industria tessile di Francia, Inghilterra ed altri paesi europei ha fatto perdere mercato alla produzione italiana, che si è risollevata, dando nuova ricchezza al comparto, nel 20° secolo quando soprattutto l’industria del cotone ha conosciuto la sua massima prosperità.

Leggi di più sulla storia dell’industria tessile italiana in questo articolo di Treccani.

È nel periodo di fioritura del 20° secolo che si inserisce la nascita di Quagliotti, azienda affermata nella produzione di articoli in cotone per la casa e strutture di accoglienza pluri-stellate fondata nel 1933 da Vincenzo Quagliotti a Chieri, non lontano da Torino, fin dal '400 luogo di cultura tessile. 

arte tessitura b

La storia di Quagliotti racconta la storia di una famiglia di artigiani e imprenditori italiani determinati a mantenere un saldo rapporto con il territorio e tramandare antiche tecniche tessili attraverso le generazioni continuando parallelamente un incessante lavoro di innovazione e ricerca. 

Il legame con il territorio

L’attività di Quagliotti è strettamente legata al territorio, quello piemontese e delle langhe, in cui la tradizione della lavorazione del cotone è profondamente radicata.

Il legame con il territorio è inteso sia come connessione e sinergia con il luogo, che l’azienda si impegna a tutelare e valorizzare con iniziative per lo sviluppo del patrimonio culturale, paesaggistico ed ambientale, sia come legame con le persone che lo abitano, le quali, tramandando le tradizioni artigiane di generazione in generazione, contribuiscono a tutelare un patrimonio senza tempo.

La valorizzazione del territorio passa anche dall’alleanza con le aziende locali più dedite alla ricerca, alla cura del dettaglio e alla qualità impeccabile. Quagliotti fa parte di un network di 15 marchi piemontesi supportato dall’Unione Industriale di Torino per diffondere prodotti e servizi locali a livello internazionale.

Al made in Italy è riconosciuto globalmente un valore che Quagliotti ha saputo valorizzare occupandosi personalmente di tutte le fasi dalla progettazione, alla selezione delle materie prime, all’orditura del telaio e al confezionamento finale, utilizzando per la produzione tecniche del passato rivisitate per incontrare le tendenze più moderne.

L’azienda oggi, oltre ad infinite possibilità di lavori su misura offre quattro collezioni: Letto, Tavola, Bagno e Baby. 

arte tessitura c

Quagliotti esporrà al Salone del Mobile di Milano dal 4 al 9 aprile 2017. Padiglione 5, Stand B01, Rho Fiera.

Inoltre, per tutta la durata della fiera, Quagliotti esporrà la nuova collezione nello storico negozio di tappezzeria "i Vigna" a via Gaudenzio Ferrari, 9 a Milano. 

Le immagini sono ambientate nel Relais dei Poderi Luigi Einaudi, antica dimora della famiglia del Presidente della Repubblica e un angolo di pace nel cuore delle Langhe, patrimonio dell'UNESCO. Autore delle foto è Oberto Gili, maestro delle immagini di interiors e lifestyle che si divide tra New York e Bra, in una casa-studio dove coltiva la sua passione per la campagna.

Ti potrebbero interessare anche...