Motivi geometrici e arredi in corten in una residenza pugliese

A Monopoli, percorrendo una contrada silenziosa si raggiunge una casa privata con affaccio diretto al mare. La ristrutturazione degli interni, dai colori tenui e arredi decisi, rimanda ai colori e tradizioni pugliesi, reinterpretati in chiave contemporanea con motivi geometrici e arredi in corten. Dall’ingresso della residenza si accede direttamente ad un ambiente unico della zona cucina, soggiorno con lo splendido pianoforte a coda e zona biblioteca con un’importante tavolo rotondo.

Motivi geometrici e arredi corten per la ristrutturazione di una residenza pugliese

Il motivo geometrico in corten usato nella cucina della residenza in Puglia

la cucina con arredi in corten nella residenza in Puglia

La geometria degli arredi in corten per la cucina della residenza pugliese

Coesistono vari pattern geometrici e floreali: la carta da parati, la pavimentazione continua, il tavolo rotondo e gli arredi in corten realizzati da TrackDesign. La presenza dell’acciaio dal colore rosso-bruno è il comune denominatore degli interni: gli arredi dalle geometrie pure, il caminetto incassato, il battiscopa e il motivo geometrico sulla parete cieca della cucina.

Completamente aperta e visibile dal soggiorno, la zona cucina progettata dalla designer Alessandra Savio, è caratterizzata da uno stile razionale ma caldo, con nicchie rettangolari e il porta stoviglie in corten, in contrasto con il delicato motivo geometrico della pavimentazione e della parete grigia.

Un dettaglio dell'arredo in corten per la cucina

Sulla parete laterale al lavabo, un motivo geometrico si sviluppa dal battiscopa fino al soffitto. La decorazione è un particolare ingrandito della piastrella e appare come una combinazione di triangoli, trapezi e rettangoli che si materializza in alto con una mensola per bottiglie e bicchieri. Sui ripiani bruni spiccano le terrecotte colorate pugliesi e il blu vivace dei bicchieri; la zona cottura e tavolo snack completano la cucina della residenza pugliese caratterizzata dalla combinazione di vari materiali: l’acciaio della cappa cilindrica, l’ottone e l'inox dei tubi del porta-stoviglie, il corten delle ante, il marmo venato del piano cottura e del lavabo. Le lamiere che rivestono i mobili, realizzati su misura in legno, sono state tagliate con la massima precisione per creare un’unica superficie chiusa.

Il mix metallico e le geometrie chiare definiscono uno spazio confortevole e in continuità con la zona giorno, dove è possibile esplorare il gusto e vivere piacevoli momenti di condivisione.

A Monopoli la ristrutturazione di una residenza pugliese con arredi in corte

Il dettaglio del sedile del pianoforte realizzato in corten

La lunga e sottile lampada Esse progettata da Claudio Busatto, gioca con l’illuminazione radente: una lunga onda sinuosa divide le due lastre creando un raffinato contrasto cromatico e enfatizzando l’effetto materico della superficie metallica.

Il pianoforte a coda austriaco appena restaurato è corredato da uno sgabello elegante in corten, piccolo omaggio di TrackDesign alla figlia che inizia a suonare lo strumento. Le gambe della seduta sono una copia del sostegno dei pedali del pianoforte, compresi fregi e decorazioni.

Vista della zona giorno della residenza pugliese con arredi in corten

La zona giorno incorniciata da due finestroni simmetrici, presenta elementi classici come il divano in velluto verde che si allunga e dispone diversamente a seconda delle esigenze, una lampada da fotografo antica e il grande tavolo rotondo. Il camino con portattrezzi, il tavolino quadrato in cui è inserita una piastrella colorata e il tavolo (la cui forma ricorda le bobine in legno per arrotolare i cavi) rimandano al passato e alle tradizioni pugliesi.

In particolare, il tavolino UGO del designer Tommaso Rubino, si ispira all’antica arte giapponese degli origami. Alla forma minimalista della struttura è stato inserito come dettaglio decorativo una ‘cementina’, piastrella locale dipinta a mano.

Il tavolino UGO tra gli arredi in corte per il salotto della residenza in Puglia

Il dettaglio del tavolino UGO in corten

Elisa Stellacci

Elisa Stellacci Architetto

Di origine barese e studi ferraresi, si occupa di architettura e grafica a Berlino. Lavora in uno studio di paesaggio, adora le ombre, concertini indie-rock e illustrazioni per bimbi. Volubile e curiosa, si perde nei dettagli e divide non equamente il tempo tra lavoro, amici e passioni.

Ti potrebbero interessare anche...