Tiny House: trasformata da locale caldaia a casa

casa-locale-caldaia-b

Nel cuore di San Francisco – USA – l’architetto Christi Azevedoè riuscito nell’arduo compito di trasformare un locale caldaia risalente al 1916 in un rifugio accogliete. Sono stati necessari 18 mesi per studiare ogni minimo dettaglio in modo da sfruttare al massimo ogni angolo o ritaglio di spazio. L’esito finale è stata la realizzazione di Tiny House: un piccolo appartamento sviluppato in verticale dotato di tutto il necessario per vivere.

8 stanze in 1: la Tiny House che risparmia suolo

La Tiny House è addossata ad un edificio industriale e si sviluppa su tre livelli. Il tetto è stato infatti alzato di 5 metri per poter realizzare 93 piedi quadrati calpestabili, circa 8,6 mq.
Al piano terra dell’ex locale caldaia si trova la zona giorno: un unico locale caratterizzato dalla presenza di due facciate completamente cieche.

Una parete della casa è stata interamente attrezzata con il blocco cucina: sono stati utilizzati mobili Ikea standard reinterpretati e personalizzati. I pensili, invece delle tradizionali antine, sono dotati di pannelli trasparenti scorrevoli in acrilico sabbiato disegnati su misura. Il top della cucina e il rivestimento della porzione di muro adiacente sono in acciaio in modo da riflettere la luce. Inoltre, è stato aggiunto un altro piano di lavoro, che all’occorrenza può scomparire sotto il top della cucina. All’altra parete senza finestre è stato accostato il divano.

casa-locale-caldaia-c

Si accede al livello superiore attraverso una scala in ferro recuperata dal disarmo di una nave. Questo spazio di transizione ospita il bagno e il guardaroba.
L’ultimo livello si raggiunge superando un’altra piccola scaletta dove si trova la camera da letto caratterizzata dalla presenza di una porzione di pavimento in vetro che permette alla luce di filtrare dall’alto attraverso tutto l’appartamento.

casa-locale-caldaia-d

Le facciate esterne sono caratterizzate dall’accostamento di due materiali molto diversi: la parte inferiore, che corrisponde al volume originario, è in mattoni mentre la parte superiore è rivestita in acciaio.
Foto | © Cesar Rubio



Chiara Nicora

Chiara Nicora Architetto

Architetto interessato ad approfondire i temi legati alla riqualificazione del costruito, progetta case e allestimenti temporanei. Affascinata dal mondo dell'arte in tutte le sue molteplici espressioni, dedica il suo tempo libero come volontaria per il patrimonio culturale.

Ti potrebbero interessare anche...