SIP M3: la casa modulare intelligente

Gli architetti Ian Hsü + Gabriel Rudolphy hanno realizzato il loro progetto Casa SIP M3, ad alta efficienza energetica, come risposta alla necessità di rispettare un limite temporale contenuto per la realizzazione, e di non gravare troppo sul portafogli del cliente. I due progettisti hanno quindi utilizzato pannelli coibentati strutturali (SIP), per costruire una casa modulare di circa 150 mq che a struttura finita costa circa 140.000 dollari, una cifra contenuta, considerando che si tratta di una casa intelligente e con un impatto ambientale molto ridotto.

LA CASA MODULARE ISPIRATA AI LEGO

Anche se la casa è composta dalla combinazione di più moduli, la sua organizzazione è stata resa dagli architetti unitaria e dinamica. I due progettisti della SIP M3 hanno pensato a vari tipi di moduli per i pavimenti, per le pareti e per i pannelli del tetto, e per ciascun di essi sono state pensate due larghezze e due altezze; la struttura del tetto è stata realizzata alternando moduli più alti a moduli più bassi, in modo da avere un andamento ondulato, con interposizione, in alcuni punti, di pannelli vetrati in grado di condurre la luce al Nord.

sip-m3-g

sip-m3-b

sip-m3-c

sip-m3-d

sip-m3-e

sip-m3-f

La casa a moduli è centrata su un ampio soggiorno a pianta aperta, in cui si affacciano spazi secondari come la cucina e la camera da letto. Tra i numerosi vantaggi della casa SIP M3, oltre all’economicità ed al tempo ridotto per costruirla, vi sono un’alta efficienza energetica e la presenza di ridotti rifiuti per la costruzione.

sip-m3-h

sip-m3-i

sip-m3-l

Ivana Fasciano

Ivana Fasciano Architetto e Designer

Inventiva a 360°, trova nell’architettura la valvola di sfogo per il suo estro creativo. Adora progettare ville immerse nel verde. L’arte, la musica ed i viaggi le danno la carica per imbattersi ogni giorno in una nuova avventura.

Ti potrebbero interessare anche...