• scritto da Giuditta Liberio
  • categoria Progetti

Nuovo masterplan per Tirana. Occasione unica di riqualificazione urbana

AAA

L’occasione fornita dal sindaco di Tiranadi riqualificare 14’000 mq del centro della città, è unica e irripetibile per una capitale europea, generalmente condizionata da una struttura stratificata e intensificata nel corso dei secoli, dove è difficile attuare dei cambiamenti sostanziali e migliorativi degli spazi urbani. Sono tanti gli studi di prestigio che hanno presentato i loro progetti, ma su tutti ha prevalso il gruppo deiGrimshaw Architects, famosoper l’Eden Project in Cornovaglia e l’Aeroporto di Zurigo.

UN NUOVO VOLTO PER TIRANA

L’area interessata dal processo di trasformazione comprende il boulevard principale della città, risalente agli anni ’30, e il fiume Ishem, che lo incrocia perpendicolarmente. L’intento principale della committenza è quello di estendere il viale per altri 3 chilometri, e di riqualificare le aree adiacenti al corso d’acqua creando spazi verdi per una superficie di 7 chilometri.

Masterplan-tirana-b

LA “SINFONIA DELLE PIAZZE”

Nelle città mediterranee i luoghi aperti, come le piazze e i viali, sono la meta principale degli scambi sociali e culturali, dove si vive e condivide la giovialità e la passione per il cibo. Il team di Grimshaw, con il suo Masterplan, propone una sequenza di spazi pubblici pedonali, ovvero piazzee parchi, lungo tutto il boulevard principale. I luoghi di ritrovo, definiti “Living Room”, sono forniti di tutti i servizi per lo svago e sono ubicati a pochi passi dalle zone residenziali, dunque facilmente raggiungibili anche senza un mezzo di trasporto. Essi incarnano ogni volta un’identità precisa e sempre diversa, seguendo vari temi che compongono, appunto, la “Sinfonia delle Piazze”.

UN FUTURO GREEN PER LA CITTÀ

La continuità ambientale nel progetto è garantita da una rete di parchi che segnano la città con una “croce”: l’asse longitudinale del boulevard (che unisce il parco urbano di Paskuqan a nord al parco I Madh a sud) che si interseca con l’asse orizzontale del fiume Ishem. L’intento per quest’ultimo, attraverso un processo di rinaturalizzazione degli argini, è che diventi parte integrante della città, partecipe dei flussi sociali ed elemento di unione dell’urbanizzato con la natura. Altro elemento chiave del Masterplan, è la realizzazione, a nord del bouleveardi, di un City Pavilion che diventerà il simbolo della città, un edificio da cui osservare l’evoluzione ela crescita futura della capitale albanese.
Anche i cittadini, che hanno espresso pareri positivi durante la fase di consultazione pubblica, sembrano convinti di questo progetto.

Masterplan-tirana-c

Ti potrebbero interessare anche...