ClimaHotel: il sigillo di qualità CasaClima per strutture alberghiere

L’Agenzia CasaClima ha introdotto nei suoi protocolli di certificazione il sigillo di qualità ClimaHotel che mira ad analizzare e quindi garantire le prestazioni energetiche delle strutture turistiche ricettive.

La procedura ClimaHotel garantisce e offre a chi intende avviare una attività turistica: competenza energetica, qualità costruttiva, elevato comfort ambientale per gli ospiti, guida completa alla progettazione sostenibile, valutazione completa della prestazione turistica, guida per la gestione ecocompatibile, visibilità e diffusione del sigillo di qualità.

LA PRIMA ABITAZIONE CERTIFICATA CASACLIMA GOLD E PASSIVHAUS IN SICILIA

Il sigillo di qualità ClimaHotel

Il Sigillo di Qualità ClimaHotel si basa su tre punti fondamentali: ecologia, economia e aspetti socio culturali.

  • Ecologia: nella categoria “ecologia” vengono analizzate le prestazioni energetiche della struttura mediante l’indice di efficienza complessiva del sistema involucro-impianto. Vengono analizzate anche le risorse e i materiali utilizzati nella costruzione.
  • Aspetti socio-culturali: la categoria “aspetti socio-culturali” prende in considerazione il rapporto dell’edificio con il contesto circostante e il benessere degli ospiti all’interno della struttura.
  • Economia: la tematica “economia” valuta i costi di costruzione e i futuri costi di gestione della struttura alberghiera in modo da controllare al meglio l’effettiva convenienza e sostenibilità della costruzione.

Quanto esposto contribuisce nel complesso a rilasciare l’attestato di certificazione per la futura struttura alberghiera che ne faccia richiesta.

Il sigillo ClimaHotel per Adler Mountain Lodge

Di recente costruzione l’Adler Mountain Lodge sorge sull’Alpe di Siusi ed è costituito da un edificio principale che ospita i servizi comuni quali ristorante, l’area wellness e alcune suite e dodici chalet. L’edifico principale è realizzato in calcestruzzo e laterizio per i primi tre piani fuori terra, mentre il quarto piano è in legno. Sempre in legno sono realizzati tutti i rivestimenti interni ed esterni. I dodici chalet sono in pietra e legno.

L’isolamento è costituito per la parte interrata da pannelli in polistirene, mentre per le parti superiori in fibra di legno. Il fabbisogno per il riscaldamento è coperto da un impianto di cogenerazione a gas metano e da tre caldaie a condensazione che funzionano a cascata a servizio degli chalet.

climahotel-casaclima-albergo-b

Le aree wellness e piscina sfruttano unità di trattamento aria con recuperatore di calore. Anche il fabbisogno elettrico derivante da illuminazione è molto ridotto grazie a sensori di presenza e alla riduzione delle luci superflue. Il fabbisogno complessivo risulta essere compreso tra i 20 e i 30 KWh/mqa che colloca l’edificio in classe CasaClima A. Ulteriori accortezze come la scelta dei prodotti per la cucina, la raccolta differenziata dei rifiuti anche nelle camere degli ospiti, la mobilità alternativa offerta ai clienti completano il quadro di questo hotel sostenibile.

Giulia Azzini

Giulia Azzini Ingegnere

Appassionata di architettura sostenibile, le piace scrivere e coniuga qui le due cose. Tra un buon libro e un’escursione in montagna si tiene sempre aggiornata. Ama reinventare la propria casa e quella di familiari o amici.

Ti potrebbero interessare anche...