Camere da letto in stile giapponese: come creare un’atmosfera zen

Arredare una casa in stile zen non è solo una tendenza che si è affermata negli ultimi anni, ma è espressione di una secolare attenzione a ricercare l’armonia all’interno dello spazio abitativo. Essenziale, pulito, equilibrato, l’arredamento zen permette di creare un’atmosfera a misura d’uomo, che segue i ritmi della natura ispirandosi ai principi del Feng Shui e alla cultura orientale. Per chi volesse arredare casa secondo questo stile, la scelta di un arredamento giapponese può aiutare a coniugare il proprio gusto estetico con le caratteristiche della filosofia zen.

Il Feng Shui per arredare in stile giapponese

Pensando ad una casa con arredamento giapponese la nostra mente viaggia lontano, percorre le via della Seta e giunge in Giappone, in terre lontane dove le abitazioni sono in legno, leggere, circondate da giardini zen, i pavimenti rivestiti dal tradizionale tatami e gli ambienti domestici divisi solo da pareti in carta di riso. È un mondo che appare distante perché frutto di una tradizione millenaria lontanissima dalla frenesia dei paesi occidentali. Eppure l’Oriente affascina ancora l’uomo moderno, con le sue atmosfere e il suo tempo lento che scorre attraverso rituali e gesti antichi come quelli della cerimonia del tè.

arredare giapponese zen c

Tutti hanno immaginato almeno una volta di vivere in una tradizionale casa giapponese e magari, da studenti universitari un po’ squattrinati, abbiamo anche dormito poggiando il materasso direttamente a terra. In realtà non vi è nulla di improvvisato nell’arredamento zen, che è invece strettamente legato a regole e principi derivati dal Feng Shui, l’antica arte cinese che pone lo sviluppo degli eventi naturali in relazione alla nostra energia vitale. Secondo questa filosofia, anche la sistemazione delle stanze della nostra casa, il design, l’orientamento degli ambienti, i colori ed i materiali usati incidono sul nostro benessere in base al flusso e a positività o negatività del nostro Ch’i personale.

Ecco allora che occorre porre attenzione alle funzioni di ogni singolo ambiente, ai colori delle pareti e degli arredi, alla posizione dei mobili all’interno delle stanze perché tutti questi elementi influenzano l’ambiente domestico ma anche la psiche umana.

Una camera da letto zen

La camera da letto può essere la stanza perfetta dove sperimentare e confrontarsi con i proprio limiti conoscitivi sull’arredamento giapponese. 

Fulcro di questo ambiente è sicuramente il letto che secondo lo stile giapponese deve essere dalla geometria pura ed essenziale. La struttura di un letto giapponese è interamente in legno e priva di parti in metallo, materiale che può influire negativamente sulla qualità del sonno e rilasciare energie negative.

Occorre inoltre orientare con estrema attenzione il letto giapponese all’interno della stanza, affinché si abbia una visione completa dell’ambiente.

Una variante tipicamente orientale al letto con struttura in legno è il semplice futon, un materasso giapponese, simbolo di benessere e salute, adagiato direttamente sul tatami posto a terra.

arredare giapponese zen b1

Naturale, versatile ed ecologico, il futon può essere srotolato sul tatami poco prima di dormire e ripiegato al mattino seguente, non rappresentando un arredo fisso così da poter sfruttare al meglio lo spazio della stanza. Tuttavia nella versione contemporanea, il futon viene più spesso adagiato su una rete in doghe in legno, montato all’interno di un divano letto o su una struttura a soppalco.

Per completare una stanza in stile giapponese infine consigliamo di optare per armadi con ante scorrevoli in stile Shoji. Queste ante presentano una caratteristica griglia di legno all’interno del quale viene teso un rivestimento di carta di riso o tessuto per un effetto finale molto scenografico.

arredare giapponese zen d

Tra i complementi di arredo per rendere funzionale la camera da letto giapponese non possono infine mancare piccoli arredi come cassettiere e comodini, lampade in carta di riso e ulteriori decorazioni che possono essere piante orientali come i bonsai o i bamboo.

Per poter trasformare la propria camera da letto in un angolo zen di puro relax è necessario rivolgersi ad un progettista preparato nelle tecniche del feng shui e ad un’azienda che sappia fornirvi tutte le indicazioni per gli arredi più idonei. Un produttore che incontra queste specifiche è la Arpel un’azienda italiana specializzata da oltre 25 anni in arredamento giapponese.

I mobili Arpel sono realizzati su misura interpretando in chiave contemporanea le linee essenziali dello stile orientale, utilizzando solo legno di faggio certificato FSC, trattato esclusivamente con cicli di finitura all’acqua, atossica ed ecologica, senza inserti metallici e frutto di ricerca e innovazione nel campo dell’arredo.

Sul loro sito puoi inoltre trovare un vasto assortimento di futon e tatami realizzati secondo le antiche tecniche orientali e tutto quello che può servire per arredare una casa moderna in stile giapponese. 

Ti potrebbero interessare anche...