Preservare gli alberi centenari: l’obiettivo di Casa Varanda

casa-veranda-brasile-d

Un parallelepipedo in vetro appare all’improvviso tra la fitta vegetazione della foresta pluviale brasiliana nei pressi di Barra da Tijuca – Rio de Janeiro. Non si tratta di uno scherzo dell’immaginazione, ma di una vera e propria abitazione, casa Varanda, nata con l’intento primario di non disturbare la flora e la fauna e inserirsi nel sottobosco come luogo per osservare la natura. L’obiettivo

primario che ha guidato le scelte progettuali dell’architetto Carla Juacaba nella stesura del progetto è stato quello di preservare gli alberi centenari.

Leggi di più sulla progettista Carla Juacaba

IL PROGETTO
Si accede all’edificio percorrendo alcuni gradini: il volume, ad un solo piano lungo 24 metri e largo 6 metri, risulta sollevato rispetto al livello del terreno di circa 80 centimetri per proteggere la casa dalle piccole inondazioni frequenti nella zona.

La scelta della morfologia di casa Varanda è stata dettata sia in riferimento a famose opere dei maestri del ‘900 sia per evitare di sradicare le piante esistenti in loco, perlopiù alberi secolari da preservare.

Sei pilastri in metallo sorreggono il tetto percorso longitudinalmente da un lucernario: la luce zenitale inonda e ridisegna gli spazi dedicati alla zona giorno che sono posti al centro nel cuore della casa luogo, mentre ai lati sono collocate le camere.

casa-veranda-brasile-e

La sensazione di trovarsi immersi nella natura e di assaporare lo scorrere delle ore seguendo i ritmi naturali della luce del sole è conferito dalle immense vetrate trasparenti.

Le facciate infatti sono realizzate interamente in vetro e sono protette dal sole attraverso i due spioventi del tetto che oltrepassano il limite del perimetro della casa di circa 1,50 metri creando un doppio portico.

casa-veranda-brasile-f

casa-veranda-brasile-g

Il progetto è stato studiato in modo da minimizzare l’impatto del cantiere seguendo semplici accorgimenti come l’utilizzo di pochi materiali facili da reperire e agilmente assemblabili a secco.
La struttura è stata realizzata in 15 giorni e il pacchetto del tetto è stato collocato in un solo giorno.
Foto | Fran Parente






Chiara Nicora

Chiara Nicora Architetto

Architetto interessato ad approfondire i temi legati alla riqualificazione del costruito, progetta case e allestimenti temporanei. Affascinata dal mondo dell'arte in tutte le sue molteplici espressioni, dedica il suo tempo libero come volontaria per il patrimonio culturale.

Ti potrebbero interessare anche...