Parco dei Mulini. Prima edilizia sociale ecosostenibile con certificazione GBC Home

parco-mulini-certificazione-c

Il “Parco dei Mulini” a Lugo di Romagna, in provincia di Ravenna, è il primo intervento residenziale di edilizia sociale ecosostenibile ad essere insignito della certificazione secondo il nuovo protocolloGBC Home, che adegua alla realtà abitativa italiana i principi statunitensi di LEED FOR HOMES. “Questa prima certificazione Gbc Home è motivo di grande soddisfazione per tutti gli attori coinvolti. Oltre a premiare l’impegno – afferma Mario Zoccatelli, presidente di Gbc Italia – l’applicazione pratica del caso testimonia che è possibile attuare le best practices di livello internazionale anche per il social housing del mercato italiano. La nostra speranza è che questo rappresenti solo un primo passo di un lungo cammino, che porti benefici alla comunità e all’intero comparto dell’edilizia”.

Il progetto: Social housing a Milano

Realizzato da Cogefrin, società di costruzioni generali che dal 2007 investe sul mercato della residenza e dell’efficienza energetica, su progetto dello studio Conti e Galegati e Designo Srl, l’intervento di edilizia sociale ecosostenibile Parco dei Mulini ha ottenuto lacertificazione Argento – GBC Home 2012– con 50 punti su 110.

IL PROGETTO

Il complesso di sei edifici su tre piani fuori terra, per una superficie di 1.500mq, è stato commissionato dalla società Parco dei Mulini e affaccia su una vasta area verde,cinta dall’antico canale dei Mulini, da una fascia di vegetazione spontanea e dallo storico Ponte delle Lavandaie; questo, insieme alla chiusura al traffico veicolare, consente una forteintegrazione tra il parco pubblico e il verde privato.

Il tutto mira ad ottenereun’alta efficienza energetica per gli edifici, concepiti e realizzati in maniera ecosostenibile contecnologia costruttiva a secco, e a snellire i tempi di realizzazione. L’immobile emiliano di edilizia sociale, oltre a proporre soluzioni tecniche per l’isolamentotermico e isolamento acusticocon utilizzo di materiali sostenibili e riciclabili, offre spazi abitativi confortevoli e salubri; infine il Parco dei Mulini si distingue per l’uso di impianti fotovoltaici per una potenza di 15kW.

IL PROTOCOLLO GBC

Il sistema di certificazione “GBC Home” è un prodotto a marchio GBC Italia che, partendo dallo statunitense LEED® FOR HOMES, si sviluppa considerando le caratteristiche costruttive e le specificità del modello abitativo italiano.

Approfondimento: il sistema LEED di certificazione

Il protocollo appare versatile e applicabile sia ad abitazioni unifamiliari che a condomini con un esiguo numero di unità abitative, definendo un sistema di rating dedicato a costruzioni di diversa complessità e dimensione.

Ilprotocollo è strutturato secondo 6 aree, organizzate in prerequisiti e crediti:

  • Sostenibilità del Sito (1 prerequisito, 8 crediti – max 26 punti)
  • Gestione delle Acque (1 Prerequisito, 3 Crediti – max 10 punti)
  • Energia e Atmosfera (3 Prerequisiti, 6 Crediti – max 35 punti)
  • Materiali e Risorse (1 Prerequisito, 7 Crediti – max 14 punti)
  • Qualità Ambientale Interna (2 Prerequisiti, 8 Crediti – max 15 punti)
  • Innovazione nella Progettazione (2 crediti – max 6 punti)
  • Priorità regionale (1 credito – max 4 punti)

I prerequisiti di ogni sezione sono obbligatori affinché l’intero edificio possa venire certificato; i crediti possono essere scelti in funzione delle caratteristiche del progetto. Dalla somma dei punteggi dei crediti deriva il livello di certificazione ottenuto, articolato in:

  • Base (40–49 punti)
  • Argento (50–59 punti)
  • Oro (60–79 punti)
  • Platino (80 punti e oltre)

Il contratto di candidatura di un edificio alla certificazione e di impegno ai servizi di revisione è sottoscritto dalla committenza con GBC Italia. GBC Italia assegna le attività di verifica ad un Organismo di Verifica e ai suoi Ispettori Qualificati ed esegue una revisione finale sul processo, stabilendo il livello di certificazione assegnabile, in caso positivo, mediante verifiche di carattere amministrativo e rilascio della certificazione dell’edificio (certificato e placca).

Nel caso in esame l’Organismo di Verifica Accreditato da GBC Italia èBureau Veritas Italia, che nelle parole del suo amministratore delegato, Ettore Pollicardo, così sintetizza questa procedura:

Un’esperienza, quella di verifica della conformità ai crediti del protocollo GBC Home, senza dubbio impegnativa, ma fortemente positiva, anche in virtù della particolare innovazione dovuta alle metodologie costruttive che hanno dato prova di attenzione ai fattori della sostenibilità, dal risparmio di energia e di acqua potabile, al confort abitativo. Le verifiche effettuate sia in fase di progettazione, sia in fase di costruzione dell’immobile, grazie anche alla collaborazione di tutti gli attori coinvolti, hanno fornito un quadro puntuale e sistematico a garanzia della committenza e di tutte le parti interessate, primo tra tutti GBC Italia che, sulla base delle evidenze fornite dal team qualificato di Bureau Veritas, ha potuto emettere un risultato positivo. Per Bureau Veritas è stato un onore essere partner di un’iniziativa così rilevante, innovativa e necessaria nell’attuale contesto italiano”.

Quest’esperienza romagnola rappresenta un traguardo rilevante nel panorama italiano, sempre più attento alle buone norme per una progettazione efficiente, improntata al risparmio energetico; grazie alla localizzazione del sito, contornato da spazi verdi, e all’uso di materiali ecocompatibili, e in particolare di legno certificato, l’intervento ha meritatamente raggiunto il “grado argento” e si propone come valido esempio a cui ispirarsi nell’immediato futuro.

Marina Block

Marina Block Laureanda in Architettura

Amante dei gatti, zen e folle; un haiku nato a Napoli, sempre in compagnia di un buon libro e di un pacchetto di caramelle gommose. Affetta dal male incurabile del sognare, sa che se dovesse fallire come architetto, non si perderà d’animo: alle persone, invece che luoghi sicuri, regalerà storie fantastiche in cui rifugiarsi.

Ti potrebbero interessare anche...