Lavori di ristrutturazione detraibili con l’Ecobonus 110%

Lavori di ristrutturazione detraibili Ecobonus 110%

Con l'articolo 119 del Decreto legge n.34 del 2020 (il cosiddetto Decreto Rilancio) è stato introdotto l’Ecobonus, che consente ristrutturazione e recupero fiscale, cioè di detrarre fino al 110% delle spese relative a specifici interventi di efficienza energetica (isolamento termico a cappotto, sostituzione impianti di riscaldamento…). In questo articolo spieghiamo quali lavori di ristrutturazione sono detraibili con l’Ecobonus 110%, identifichiamo l’elenco dei lavori trainanti e quali sono gli interventi trainati, facciamo chiarezza sulle aliquote di detrazione degli incentivi e sulla cessione del credito e infine definiamo chi ha diritto all’Ecobonus 2020.

Valida per unità immobiliari e condomini, la detrazione fiscale del 110% vale per lavori effettuati dal 1° luglio 2020 al 30 giugno 2022.

Quali lavori rientrano nell’Ecobonus 110%

Per quanto riguarda la definizione dei lavori che rientrano nell’Ecobonus bisogna innanzitutto ricordare che essi sono attuabili solo su immobili esistenti e già dotati di impianto di riscaldamento, sono quindi escluse tutte le nuove costruzioni e gli aumenti volumetrici. Per i lavori di ristrutturazione incentivi sono previsti quando si effettuano interventi che migliorano le performance termica del fabbricato.

I lavori di ristrutturazione detraibili con l’Ecobonus 110% si dividono in:

  • lavori trainanti, cioè quelli che accedono direttamente al bonus 110%;
  • lavori trainati, cioè quelli che rilevano la detrazione maggiorata solo se eseguiti congiuntamente ai trainanti.

Elenco dei lavori trainanti

Riportiamo un elenco dei lavori trainanti. Secondo quanto riportato dall’Agenzia delle Entrate gli interventi trainanti sono:

  • lavori di isolamento termico degli edifici, con un’incidenza superiore al 25% della superficie dell’edificio e non superiori a:
    • 50.000 euro di spesa per gli edifici unifamiliari;
    • 40.000 euro per unità immobiliare per i condomini da 2 ad 8 unità;
    • 30.000 euro, moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio, se lo stesso è composto da più di otto unità immobiliari.
  • lavori di sostituzione dei vecchi impianti di climatizzazione in condominio, con impianti centralizzati ad alta efficienza energetica, non superiori a:
    • 20.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti fino a otto unità immobiliari;
    • 15.000 euro moltiplicato per il numero delle unità immobiliari che compongono l’edificio per gli edifici composti da più di otto unità immobiliari
  • lavori di sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti per riscaldamento, raffrescamento o fornitura di acqua calda a pompa di calore su edifici singoli e villette, per un importo massimo di spesa pari a 30.000 euro per singola unità immobiliare.
  • lavori di adeguamento antisismico (che rientrano nel cosiddetto Sismabonus).

Elenco dei lavori trainati

Riportiamo un elenco dei lavori trainati. I lavori che rientrano nell’Ecobonus come interventi trainati, sono quelli del seguente elenco:

  • l’installazione di infrastrutture per la ricarica di veicoli elettrici;
  • l’installazione di impianti solari fotovoltaici connessi alla rete elettrica su determinati edifici, fino ad un ammontare complessivo delle spese non superiore a euro 48.000 per singola unità immobiliare e comunque nel limite di spesa di euro 2.400 per ogni kW di potenza nominale dell’impianto solare fotovoltaico;
  • l’installazione contestuale o successiva di sistemi di accumulo integrati negli impianti solari fotovoltaici agevolati, nel limite di spesa di 1.000 euro per ogni kWh.

Aliquote di detrazione e cessione del credito

In relazione alla tipologia di lavori di ristrutturazione incentivi sono previsti e detrazioni che variano dal 50% al 110%, cifra che rappresenta il massimo dell’aliquota.

Alcuni esempi di aliquote dei detrazione e cessione del credito sono riportati nelle tabelle di seguito mentre le informazioni complete si trovano sul sito della Camera dei Deputati.

Interventi su parti comuni dei condomini o su singole unità immobiliari Aliquota di detrazione Cessione del credito
Serramenti e infissi, schermature solari, caldaie a biomassa, caldaie a condensazione (Classe A) 50%
Caldaie a condensazione (Classe A+ sistema di termoregolazione evoluto), pompe di calore, scaldacqua a pdc, coibentazione involucro, collettori solari, generatori ibridi, sistemi di building automation, microgeneratori 65%

 

Interventi di coibentazione involucro su parti comuni dei condomini Aliquota di detrazione Cessione del credito
Superficie interessata >25% della superficie disperdente 70%
Superficie interessata >25% della superficie disperdente + miglioramento qualità media dell'involucro 75%
Superficie interessata >25% della superficie disperdente + riduzione rischio sismico 80-85%

Chi ha diritto all’Ecobonus 2020

Ma chi ha diritto all’Ecobonus 2020? Per quanto riguarda i beneficiari, possono accedere al cosiddetto Superbonus (che definisce l’insieme degli incentivi Ecobonus e Sismabonus):

  • le persone fisiche che possiedono o detengono l'immobile (per esempio proprietari, nudi proprietari, usufruttuari, affittuari e loro familiari),
  • i condomini,
  • gli Istituti autonomi case popolari (IACP),
  • le cooperative di abitazione a proprietà indivisa,
  • le Onlus e
  • le associazioni e società sportive dilettantistiche registrate, queste ultime per i soli lavori dedicati agli spogliatoi.

 

Per comprendere nel dettaglio tutti gli aspetti del Superbonus 110%, inclusi i lavori di ristrutturazione detraibili con l’Ecobonus 110% e imparare ad eseguire una pratica nella sua interezza, segui il Corso Superbonus 110% di GoPillar Academy per essere aggiornato su ogni aspetto del Decreto Rilancio!

Per i lettori di Architettura Ecosostenibile che useranno il codice AEBONUS in fase di acquisto, il corso completo è offerto a soli 89€ anziché 249€! (con sconto di 160 euro!).

Iscriviti al corso completo sul Superbonus 110% a soli 89€ (anziché 249€)

Bianca Pagliolo

Bianca Pagliolo Architetto e BIM Specialist

Con i software di modellazione è stato amore a prima vista, il BIM la scoperta rivelatoria che ha segnato una svolta nella sua carriera.
Spettinata e stravagante nella vita reale, meticolosa e rigorosa in quella digitale.
Ha una passione per i libri antichi e i mappamondi.