Eco-skateparks dall’America, per un divertimento ecosostenibile

Progettista

Portland, (Oregon, USA), New Line Skateparks, Ed Benedict Plaza

Gli skateparks sono sempre stati posti in cui divertirsi saltando con pattini o skate board ai piedi in immense distese di cemento. Sarebbe bello che questi posti del divertimento fossero progettati con criteri di ecosostenibilità e magari integrati nel paesaggio piuttosto che piazzati a caso nelle periferie urbane, privi di alcun rapporto con l’ambiente.

Progettato da New Line Skateparks e costruito da California Skateparks, il parco di Ed Benedict Plaza di Portland, non è solo una grande distesa di cemento: elementi naturali come alberi e piante del luogo sono stati inseriti nel progetto per integrarlo con l’ambiente e facilitare il drenaggio dell’acqua meteorica riducendone il ristagno.

Lo skatepark, ideato dagli stessi skaters di Portland, è il primo skatepark verde della costa nord–est del Pacifico, ma non il primo della nazione: il primo è stato il Green Skate Lab, costruito da volontari locali a Washington DC riutilizzando pneumatici usati.

Ottima idea quella di progettare anche skateparks ecosostenibili! Chissà se gli skaters di questo parco verde utilizzano skateboards in bamboo. Mi auguro che queste iniziative vengano presto accolte anche in Italia.

Guarda la pagina relativa allo skatepark Ed Benedict Plaza

Sito web dei progettisti

Sito web dei costruttori

Generico

Green Skate Lab è il primo green skatepark d’America

















Antonia Guerra

Antonia Guerra Ingegnere Edile ed Architetto

Architettura Ecosostenibile, che ha fondato durante gli anni universitari, è il suo piccolo gioiello. A Londra, dove vive, progetta case per ricchi signori londinesi. Nel tempo libero si aggira in bicicletta tra i grattacieli della City, organizza pic-nic e si dedica alla pittura ad acquerello.

Ti potrebbero interessare anche...