Viali alberati del terzo millennio: un concorso internazionale premia il più green

AAA

L’IN/ARCH (Istituto Nazionale di Architettura), con la collaborazione di NewItalianBlood e del Mibac, bandisce il concorso internazionale “Green Boulevard. Viali alberati del terzo millennio”, che ha come oggetto le reti della mobilità urbana come infrastrutture per la produzione di energia da fonti rinnovabili. L’iniziativa, che trova spazio all’interno del programma del Padiglione Italia alla 13^ Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia,

è rivolta a professionisti e studenti under 40 di tutto il mondo, chiamati a confrontarsi sul tema delle infrastrutture green e smart del terzo millennio.

FINALITÁ DEL CONCORSO

La competizione riguarda le due tipologie di reti autostradali e ferroviarie, esistenti, dimesseo in invia di realizzazione, relative all’area metropolitana identificata lungo l’asse Roma–Salerno, i cui tracciati– con i rilevati, le trincee, gli svincoli, i viadotti, le gallerie e le aree di rispetto – divengono oggetto di progetti di land art funzionali alla produzione di energia verde e risorse economiche da reinvestire per lo sviluppo della comunità.

L’obiettivo è di progettare delle installazioni a basso impatto ambientale e ad alto contenuto di ricerca ed innovazione, in simbiosi con il paesaggio, anche attraverso il riuso ed il riciclo di elementi e materiali, o sviluppando nuovi componenti e brevetti originali, per contribuire all’evoluzione della filiera industriale italiana “Green”. I progetti devono presentare spiccati caratteri di replicabilità e flessibilità, per aumentare i benefici alle comunità locali e creare nuove reti diffuse di energia pulita.

Non c’è limite alla fantasia: i viali alberati possono assolvere qualsiasi funzione (assorbimento del rumore, delle polveri sottili, dell’anidride carbonica, ecc.) , purchè il tema principale venga rispettato e sia incluso nella costruzione di una strategia per la gestione sostenibile e innovativa degli ecosistemi urbani e rurali. La stessa visione del progetto suggerisceche il modello fisico di riferimento non è la strada o la ferrovia in sé, bensì l’ambito comprensoriale limitrofo o intrecciato alle conurbazioni in cui trovano spazio le idee–progetto.

PARTECIPAZIONE E PREMI

Il concorso si svolgerà unicamente online e in un’unica fase.
Sono previsti due premi da 5000 euro ognuno e 6 borse per un totale di 30 mila euro.
I primi 10 classificati e le 10 menzioni d’onore saranno invitati alla presentazione dei risultati e alla premiazione, che si svolgerà il 24 novembre 2012 presso il Padiglione Italia della 13^ Mostra Internazionale di Architettura della Biennale di Venezia nel corso del seminario–evento incentrato sullo sviluppo sostenibile e la green economy per la crescita dell’Italia.
Ai 2 vincitori e ai primi 4 concorrenti classificati sarà data l’opportunità di partecipare ai gruppi di studio nell’ambito del Masterplan dell’area metropolitana RO–SA, in sinergia con i partner istituzionali del concorso (Regione Campania, Comune di Salerno, Comune di Roma) per un periodo massimo di 5 mesi.

Scarica il bando integrale del concorso (PDF)

E’ possibile iscriversi fino al 5 novembre.

Anellina Chirico

Anellina Chirico Architetto

Cilentana, si avvicina al mondo delle costruzioni per gioco grazie ad un regalo della Befana. Quella casa in legno da montare diventa una passione e decide di farne il suo mestiere. Quando ripone matite e computer, guarda fuori dalla finestra, parla tanto e lavora a maglia.

Ti potrebbero interessare anche...