Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. OK

Garda by bike: una pista ciclabile sulle rive del lago di Garda

Il nuovo tratto della pista Garda by Bike lungo il lago di Garda

Sarà inaugurato il 10 maggio il nuovo tratto di quella che sarà una lunghissima e spettacolare pista ciclabile sulle rive del lago di Garda, che si chiamerà Garda by bike. La pista ciclabile permetterà di percorrere le rive del lago passando per le principali località che sorgono lungo il lago stesso, come Manerba, Gargnano, Tignale e Limone. La pista ciclabile Garda by bike avrà differenti pendenze, rispettando così i naturali livelli del terreno.

La mappa del percorso della pista Garda by Bike sul lago

Il nuovo tratto della pista ciclabile Garda by bike, lungo 2 Km, si andrà ad aggiungere al primo tratto, lungo invece 4, già inaugurato nel 2013. Il passaggio successivo sarà la realizzazione del tratto tra Riva e Limone, nella provincia di Trento. Il Garda by Bike, nella sua totalità, sarà lungo 140 km e alcuni tratti arriveranno anche a sfiorare le acque del lago. Il progetto sarà totalmente ultimato entro il 2021.

La struttura portante è composta da un reticolo di travi in acciaio. Nei tratti in cui la pista ciclabile sarà completamente a sbalzo, la struttura sarà ancorata alle pareti rocciose che si affacciano sul lago. In tutti gli altri tratti la base si appoggerà su piloni metallici sagomati che saranno ancorati al terreno o al fondale del lago stesso.

Uno schizzo della struttura della Garda By Bike

Il progetto della Garda by Bike

Nei punti dove non è possibile realizzare tratti esterni, la pista ciclabile sarà accolta dalle gallerie esistenti che verranno ristrutturate e adeguate al passaggio dei velocipedi. La pavimentazione del Garda by bike a strapiombo sarà realizzata con listelli di finto legno trattati per resistere agli agenti atmosferici. Al contrario alcuni tratti paralleli alle vie carrabili esistenti, come quello tra Tuscolano Moderno e Torri del Benaco, sono in cemento. La sicurezza dei ciclisti, specie nei tratti a strapiombo, è garantita da una ringhiera in acciaio dal profilo curvilineo composta da fitti profilati in metallo che creano una sottile cortina protettiva senza occultare il panorama.

Una vista del percorso della Garda by Bike

Un tratto del percorso della Garda by Bike

Laura Bertelloni

Laura Bertelloni Architetto

Architetto e grafico, ama viaggiare, scrivere e cucinare. Alterna la sua attività al riciclo creativo. Già da piccola si divertiva a disegnare le case dei sogni per sua mamma, a pitturare il terrazzo dei nonni e a smontare la sua stanza, cambiando di continuo la disposizione dei mobili.