Migliori mouse ergonomici: tipologie e modelli

Migliori mouse ergonomici

Chi lavora al pc trascorre ore e ore in contatto con il mouse, un accessorio il cui design è spesso sottovalutato. Eppure sostituire il mouse tradizionale in favore di un mouse ergonomico potrebbe avere ripercussioni positive sulla nostra salute e produttività. In questo articolo abbiamo analizzato i migliori mouse ergonomici elencandone pro e contro per guidare nella scelta. 

I mouse tradizionali costringono il braccio e la mano in una posizione tale da comprimere il nervo mediano, che si estende dall’ascella fino al pollice. Tale compressione può provocare dolore e formicolii, a cui spesso ci si riferisce come sindrome del tunnel carpale. I mouse ergonomici, pensati appunto per posture naturali, sono progettati in modo che la posizione del braccio, del polso e della mano, sia il più naturale possibile, evitando compressioni nervose

L’utilizzo di mouse ergonomici è importante per categorie come gli architetti, che trascorrono ore al pc utilizzando per lo più il mouse per disegnare e sono quindi soggetti a tendiniti e infiammazioni del tunnel carpale. Per gli architetti, che si trovano spesso a disegnare al CAD, la precisione del mouse, oltre che la sua ergonomicità è importante. Per questo motivo tra i modelli di mouse ergonomici consigliati abbiamo evidenziato quelli più adatti all’uso di software di disegno come il CAD. 

Le tipologie di mouse ergonomici

Esistono diverse tipologie di mouse ergonomici, che si differenziano per il tipo di impugnatura che comportano. 

  • Mouse ergonomici orizzontali
  • Mouse ergonomici verticali
  • Mouse joystick
  • Trackball mouse 
  • Rollbar mouse 
  • Mouse a penna 

tipologie di mouse ergonomici

Mouse ergonomici orizzontali

I mouse ergonomici orizzontali sono i più diffusi e si differenziano solo leggermente da quelli tradizionali per un dettaglio nell’impugnatura, che resta orizzontale, ma prevede una curvatura per ospitare il pollice in posizione confortevole.

Per la loro precisione i mouse ergonomici orizzontali sono consigliati per l’uso del CAD. In più, data la differenza minima rispetto ai mouse con impugnatura tradizionale, i loro benefici vengono apprezzati immediatamente perché non comportano un periodo di adattamento all’uso del nuovo strumento. 

Tra i migliori mouse ergonomici orizzontali c’è il modello wireless Logitech MX Ergo Advanced.

Mouse ergonomici verticali

I mouse ergonomici verticali prevedono un’impugnatura che favorisce un allineamento naturale di mano / polso / avambraccio. In questa tipologia di mouse i pulsanti (tasto destro e sinistro) e la rotellina, sono collocati sul lato, costringendo l’utilizzatore ad un’impugnatura che ricorda quella di una stretta di mano, che non costringe a rotazioni del polso. 

Nonostante richiedano un periodo di adattamento per abituarsi al nuovo strumento, anche i mouse ergonomici verticali hanno una precisione tale da essere apprezzati dagli architetti che disegnano in CAD.

Tra i migliori mouse ergonomici verticali vale la pena citare il J-Tech Digital V628

Mouse joystick 

Il mouse joystick è una versione estrema dei mouse ergonomici verticali, particolarmente apprezzata da chi soffre di tendiniti, artriti e sindrome del tunnel carpale perché l’impugnatura con mano perpendicolare al piano di lavoro non costringe ad alcuna rotazione del polso. 

Lo svantaggio di questo tipo di mouse è la limitata precisione, che li rende poco adatti per il lavoro degli architetti. 

Uno dei mouse joystick di maggiore successo è il modello 3M EM500.

Trackball mouse 

I “trackball mouse” si distinguono dagli altri per la presenza di una “trackball”, ovvero di una sfera per il controllo del cursore. Hanno il vantaggio di occupare pochissimo spazio e di comportare movimenti minimi del braccio, a discapito della facilità con cui alcune operazioni (come per esempio il drag & drop e il copia e incolla) vengono eseguite. 

Questa tipologia di mouse con “trackball” richiede un po’ di pratica prima di poter essere utilizzato con disinvoltura e per questo i suoi benefici non sono apprezzati da chi non ha il tempo o la pazienza di superare un periodo di adattamento. 

Un modello diffuso di trackball mouse è il Kensignton Orbit.

Rollbar mouse 

I rollbar mouse sono mouse ergonomici con un aspetto completamente diverso rispetto a quello dei mouse a cui siamo abituati. Si compongono infatti di una struttura orizzontale che presenta una rotella e dei pulsanti nel centro. Le rollbar si posizionano davanti alla tastiera, alla quale spesso possono essere integrate, evitando di dover estendere il braccio per raggiungere il mouse, riducendo tensioni su spalle e collo. I pulsanti possono essere personalizzabili per velocizzare operazioni che compiamo di frequente (per esempio copia e incolla) e l’imbottitura talvolta presente sulla rollbar favorisce il comfort durante l’utilizzo della tastiera. 

Mouse a penna 

I mouse a penna hanno la stessa funzione di un mouse tradizionale, con la differenza che i pulsanti e la rotellina sono inclusi in un dispositivo che va impugnato come una penna. Il minimo ingombro consente di poter utilizzare i mouse a penna anche molto vicini al corpo, evitando l’estensione del braccio. Questa tipologia di mouse si addice particolarmente a chi ha problemi al polso oppure soffre della sindrome del tunnel carpale perché prevede un’impugnatura completamente diversa da quella a cui siamo abituati, garantendo allo stesso tempo grande precisione. 

I mouse a penna sono molto apprezzati dagli architetti perché garantiscono grande precisione e rapidità. 

I due migliori mouse ergonomici a penna sono il Lychee wireless (modello base, economico) e il Penclick wireless (dotato di una serie di vantaggi rispetto al primo che lo rendono più costoso - si veda paragrafo finale del presente articolo). 

I migliori modelli di mouse ergonomici 

Ecco nel dettaglio quali sono i migliori mouse ergonomici orizzontali e verticali, joystick, trackball, rollbar e a penna. 

I migliori mouse ergonomici orizzontali 

Come migliori mouse ergonomici orizzontali citiamo due modelli della Logitech: MX Ergo Advanced e MX Master 2S, la cui differenza principale è la presenza della rotella del primo, che è anche regolabile, e la grande efficienza e precisione su qualsiasi superficie del secondo.  

mouse ergonomico orizzontale logitech mx ergo trackball3

Tra i migliori mouse ergonomici orizzontali citiamo Logitech MX Ergo Advanced, strumento wireless di grande precisione dotato di “trackball” che, limitando i movimenti del braccio e della mano, assicura un comfort ottimale. Ha una forma ergonomica sagomata su quella della mano ed una cerniera lo rende regolabile da 0 fino a 20 gradi. Gli studi effettuati dalla Logitech dimostrano che questo mouse riduce la tensione muscolare del 20% rispetto a strumenti tradizionali. 

Questo mouse Logitech è dotato di un pulsante che consente di passare dalla modalità veloce a quella ad alta precisione con un click. E’ dotato di batteria a ricarica rapida grazie alla quale un minuto di carica garantisce una giornata di autonomia. Link per l’acquisto di Logitech MX Ergo Advanced 

mouse ergonomico orizzontale logitech mx master 2s

Chi preferisce utilizzare un mouse ergonomico orizzontale non dotato di “trackball” può considerare l’acquisto di un Logitech MX Master 2S, che non ha nulla da invidiare al “cugino” ERGO Advanced, anzi. Il Logitech MX Master 2S dimostra precisione su qualsiasi superficie, anche sul vetro, e la batteria si ricarica in modo ancora più efficiente: per assicurare il funzionamento per una giornata di lavoro bastano 3 minuti di ricarica. Di contro, questo modello non è dotato di cerniera per regolarne l’angolazione. Link per l’acquisto di Logitech MX Master 2S

I migliori mouse ergonomici verticali

Come migliori mouse ergonomici verticali citiamo tre modelli: J-Tech Digital V628, MOJO mouse verticale silenzioso ed Evoluent VM4R mouse verticale. Tutti molto precisi e dotati di 6 tasti, il primo funziona con presa usb, il secondo è un mouse bluetooth, il terzo, completamente verticale rispetto agli altri che sono solo leggermente inclinati, è alimentato dal tradizionale cavetto. 

mouse verticale jtd j tech digital

Il modello di mouse verticale J-Tech Digital V628 ha una grande sensibilità e un tasto che consente di regolare la precisione DPI tra 600, 1000 e 1600. Dotato di riposo palmare staccabile, funziona con presa usb che, quanto non in uso, può essere conservata in un piccolo scompartimento nascosto nella struttura del mouse per evitare di perderla. Link per l’acquisto di J-Tech Digital V628

mouse verticale silenzioso mojo

Tra quelli qui citati, il Mojo è l’unico modello di mouse verticale bluetooth, cioè non è dotato né di cavo, né di presa usb, ma semplicemente alimentato da 2 batterie AAA (incluse) che gli garantiscono una carica di circa 3 mesi! La superficie è piacevole al tatto ed il click di qualsiasi dei 6 pulsanti di cui è dotato avviene silenziosamente. Si tratta di un ottimo prodotto da computer ma non funziona con la maggior parte dei tablet. Link per l’acquisto di MOJO mouse verticale silenzioso

mouse ergonomico verticale evoluent

Tra i tre, questo è il più adatto per chi soffre di tendiniti e anche il più drastico perché costringe ad un’impugnatura completamente verticale. Per tale motivo potrebbe essere necessario un periodo di adattamento all’utilizzo di circa una settimana. Realizzato con almeno il 30% di materiali riciclati, l’Evoluent VM4R funziona con cavo e, come gli altri modelli, è dotato di 6 tasti. Link per l’acquisto di Evoluent VM4R mouse verticale

I migliori mouse a penna

Infine consigliamo i migliori mouse ergonomici a penna, che ben si confanno agli utilizzatori di software di disegno come il CAD. Si tratta del Lychee wireless e il Penclick wireless. Il primo, più economico del secondo (poco meno di 15 euro contro gli oltre 70 del Penclick), è un modello di base consigliato a chi soffre di tendiniti, sindrome del tunnel carpale o vuole prevenire tali disturbi ma non è ancora convinto dello strumento mouse a penna e vuole dargli una possibilità, oppure per chi ha intenzione di utilizzare il mouse a penna solo di tanto in tanto, continuando ad usare un mouse tradizionale come strumento principale. Penclick è migliore del primo in termini di precisione ed impugnatura, e, funzionando con una base, è più comodo da usare per periodi prolungati. E’ consigliato quindi a chi intende utilizzarlo come strumento da lavoro principale che sostituisca completamente il mouse tradizionale. 

Vediamo i due modelli nel dettaglio: 

mouse ergonomico a penna lychee

Il mouse a penna Lychee wireless ha la forma di una penna che può essere riposta in una base quando non utilizzata. Funziona con porta usb e una batteria AAA. E’ leggero e preciso, con una sensibilità regolabile tra 500 e 1000 DPI e, costando solo poco meno di 15 euro, è molto economico. Link per l’acquisto di Lychee wireless

mouse ergonomico a penna penclick

Il mouse a penna Penclick wireless offre la grande comodità di essere dotato di una base che si muove con la penna stessa consentendo di lasciare la penna in qualsiasi momento senza doverla riporre nella sua base e poi riprenderla non appena serve di nuovo. Un dettaglio non indifferente per un’operazione che va ripetuta centinaia, se non migliaia di volte in una giornata. Inoltre Penclick funziona anche quando impugnato con una grande inclinazione (cosa non vera per il Lychee che funziona solo quando impugnato molto dritto) e ha dei tasti molto più semplici da cliccare, il che lo rende tra i migliori mouse ergonomici a penna sul mercato. Link per l’acquisto di Penclick wireless

Il mouse ergonomico più adatto a te

Per concludere, ogni utente ha esigenze diverse, per questo non esiste un mouse ergonomico che vada bene per tutti, ma avendo elencato pro e contro dei modelli più venduti, ognuno, valutando cosa si addice meglio al proprio corpo e al tipo di lavoro svolto al pc, potrà trovare in quelli elencati il migliore mouse ergonomico per il proprio caso.