Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. OK

L'arte della sabbia: le opere di Tim Bengel

La Sand Art, l’Arte della sabbia, viene sempre associata al mare, alla spiaggia e alle semplici costruzioni che i bambini si divertono a fare utilizzando secchielli, palette e formine. Ci sono anche artisti e scultori che, nei pressi della battigia, sono capaci di costruire opere di sabbia meravigliose e dalle forme più disparate. Costruzioni talmente perfette che sembrano essere fatte con materiali più duttili invece che di sabbia.

E poi c’è Tim Bengel, un giovane artista tedesco che, con la sabbia, riesce a creare dei quadri talmente realistici da sembrare quasi delle fotografie.

arte sabbia tim bengel b

L'arte della sabbia di Tim Bengel

Tim Bengel è un giovane artista nato l’ultimo giorno del 1991, a Ostfildern, una piccola città vicino a Stoccarda, in Germania. Fin da quando era piccolo si è interessato all’arte. Le sue prime creazioni erano copie di opere astratte viste alla Staatsgalerie di Stoccarda, che visitava sovente. La sua passione per l’arte è rimasta viva nel tempo. Si è diplomato alla scuola d’arte, vincendo il suo primo concorso a 18 anni, e poi si è iscritto all’università per studiare storia dell’arte e filosofia.

Più che per i successi scolastici, Tim si è fatto conoscere per i suoi quadri, realizzati in maniera molto particolare e affascinante.

I materiali usati per creare i suoi ritratti e i suoi paesaggi sono 5: la tela, della sabbia nera e bianca, la colla e della polvere dorata. Il tutto unito a tanta creatività e pazienza. La particolarità del suo lavoro, oltre ai materiali utilizzati, sta nel fatto che, vedendolo lavorare, non si riesce immediatamente a capire cosa stia per rappresentare. Il lavoro dell'artista della sabbia inizia infatti con una base bianca bagnata di colla, solo dopo questa viene cosparsa di sabbia nera, bianca e dorata, che svela il soggetto dell'opera.

arte sabbia tim bengel c

Alla fine del suo lavoro, Tim Bengel tira su la schiena, prende la sua tela, la alza, fa cadere le polveri in esubero e mostra la sua opera, rimasta nascosta fino a qualche secondo prima.

E solo in quel momento si prende coscienza del soggetto dell’opera (in genere un ritratto, un paesaggio o un dettaglio di arredo urbano), e del fatto che Tim, malgrado la sua giovane età, è riuscito a modernizzare il concetto di lumeggiatura, una delle forme più antiche di rappresentazione grafica, portandolo ad un altro livello. La matita viene sostituita dalla polvere e l’effetto finale è molto più vicino ai contrasti creati da Warhol che non ad una raffigurazione in chiaroscuro.

arte sabbia tim bengel d

arte sabbia tim bengel f

e-max.it: your social media marketing partner
Laura Bertelloni

Laura Bertelloni Architetto

Architetto e grafico, ama viaggiare, scrivere e cucinare. Alterna la sua attività al riciclo creativo. Già da piccola si divertiva a disegnare le case dei sogni per sua mamma, a pitturare il terrazzo dei nonni e a smontare la sua stanza, cambiando di continuo la disposizione dei mobili.