Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. OK

Legno da scarti di costruzione: premiato il Nishi Hotel Hotel

L’Inside Festival, festival internazionale dell’interior design svoltosi a Singapore nel Novembre 2015, ha visto una giuria di oltre 20 giurati tra i nomi più illustri del mondo del design e dell’architettura, tra i quali Matteo Thun e Sadie Morgn. Vincitore dell’Inside Festival Award 2015 come migliore architettura di interni per la categoria Hotel è il Nishi Hotel Hotel, un albergo progettato da March Studio nel 2014, a Canberra in Australia. L’hotel sorge a New Acton una località di Canberra all’interno del Nishi Commercial, una grande zona residenziale fortemente caratterizzata da mixité urbana ed ecosostenibilità.

Il legno per l'interior design

IL LEGNO RICICLATO DAGLI SCARTI DI COSTRUZIONE

nishi-hotel-legno-australia-b

Per la realizzazione degli interni March studio ha utilizzato solo legno riciclato che era stato adoperato per la realizzazione dell’opera, travi in cemento e pannelli in acciaio.

La hall di ingresso del Nishi Hotel Hotel è il vero fulcro del progetto ed è caratterizzata da più di 5000 listelli di legno di grandezze diverse, sospesi nello spazio ed uniti tra loro da elementi metallici quasi evanescenti. Conferiscono calore ed accoglienza ed enfatizzano la tridimensionalità dello spazio, sfumando però i confini e i limiti spaziali e suggerendo l’andamento dei percorsi.

La grande scala della hall permette di ricongiungere due parti del progetto: l’hotel del piano superiore e la zona commerciale a piano terra. La volontà dei progettisti è quella di dare una nuova funzionalità ed un valore aggiunto ad un semplice spazio di transizione quale può essere la hall di un hotel. I visitatori e gli ospiti sono portati a riflettere e ad interagire con lo spazio, perde perciò la funzione meramente connettiva e diventa un luogo di scambio e di interazione.

nishi-hotel-legno-australia-c

nishi-hotel-legno-australia-d

nishi-hotel-legno-australia-e

Ogni elemento di arredo, dalla seduta alle panchine e le pareti della hall sono un tentativo di portare la manifattura all’interno di un contesto costruito. Tutti questi oggetti sono in legno riciclato impiegato nelle diverse fasi di costruzione, per cui ci troviamo difronte a tipi di legno diversi per forma e colore.

Il legno e i materiali diventano protagonisti della spazialità, mentre i listelli sospesi della hall sembrano rarefatti, i blocchi di legno che compongono la scala sembrano accatastati gli uni sugli altri, poggiati come tessere di un gioco, mentre sulle pareti e sul soffitto alcuni elementi si liberano per lasciar passare la luce del sole e filtrarla per una corretta illuminazione diffusa dell’ambiente. Questo gioco di vuoti e pieni, di materia e della sua utilizzazione permette di rendere il posto dinamico ed inoltre mostra i molteplici usi nonché aspetti che può assumere il legno.

nishi-hotel-legno-australia-f

Riutilizzare materiali di scarto è un’ottima soluzione progettuale che permette una serie di vantaggi sia economici che per l’ambiente. Il legno dopo il primo ciclo di vita può essere riutilizzato, riciclato o usato come fonte energetica. 

e-max.it: your social media marketing partner
Francesca Latini

Francesca Latini Architetto

Di origini italo-francesi non poteva che essere un’appassionata di arte in tutte le sue forme: danza, musica, pittura, fotografia e architettura! Tra i banchi universitari scocca la scintilla per la tecnologia e la bioclimatica. Nel tempo libero si diletta ai fornelli e viaggia per conoscere le culture e le architetture del mondo.