Questo sito utilizza i cookie che ci aiutano ad erogare servizi di qualità. Utilizzando i nostri servizi acconsenti all'uso dei cookie. Consulta la cookie policy
Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all’uso dei cookie. OK

Wedding Oasis: i vincitori del concorso per il Castello di Rosciano

YAC (Young Architects Competicitions) ha reso noti i vincitori di “Wedding Oasis”, il contest destinato ad architetti, progettisti e designers che aveva come oggetto la trasformazione dell’antico castello di Rosciano in location per un matrimonio da sogno.

 

A valutare le proposte progettuali presentate per Castello di Rosciano in occasione del concorso Wedding Oasis  è stata un’illustre giuria composta da Rik Nys, David Chipperfield Architects di Londra, Will Alsop, ALL Design di Londra, Robert Thiemann, Frame Publishers di Amsterdam, Paolo Belardi, Accademia di Belle Arti di Perugia, Raf Segers, CORRADI S.R.L. di Bologna, Alessandro Marata, C.N.A.P.P.C. di Roma, Karel Vandenhende, K.U.Leuven di Leuven, Giorgio Tartaro di Milano.

I vincitori del concorso Wedding Oasis

Il concorso “Wedding Oasis” lanciato da YAC in collaborazione con all’azienda Corradi s.r.l., leader nel settore della progettazione di living outdoor sfidava i partecipanti ad immaginare padiglioni e allestimenti all’interno degli spazi del castello, trasformando mura e cortili nell’ambientazione ideale per matrimoni eleganti ed esclusivi.

Le proposte che meglio hanno “sposato” questo progetto hanno conquistato non solo gli ambiti premi messi in palio da YAC ma anche la visibilità su importanti riveste del settore.

1’ premio – A2T

wedding oasis risultati b

Under The Cloud è il progetto del team A2T che ha conquistato il gradino più alto del podio del concorso Weeding Oasis. Il gruppo formato da Joanna Kuczkowska, Tomasz Sołtysiak e Joanna Gizelska ha immaginato per il castello di Rosciano una serie di padiglioni destinati a funzioni diverse: i Wedding Pavilions sono strutture leggere in pvc da gonfiare con elio, il Restaurant Pavilion collocato accanto all’armeria  e il Cerimonial Pavilion, anch’esso leggero, mobile e trasparente e affacciato verso sud, sulla terrazza che guarda verso Assisi.

2’ premio – SUPERplum

wedding oasis risultati c

Il team tutto italiano (formato da Giuliana Frangipani, Leonardo Coradeschi, Emanuele Petrucci, Gabriele Boscherini, Giulia Bracci, Arianna Benini) che si è posizionato sul secondo gradino del podio di Wedding Oasis ha proposto per il castello di Rosciano un modulo semplice e versatile. One Module è costituito da elementi mobili la cui tecnologia si ispira al movimento delle ali delle farfalle, consentendo alla struttura di cambiare aspetto secondo le necessità. Assemblabile sia in verticale che in orizzontale, il modulo può rimanere trasparente e leggero o presentare delle pannellatura colorate, messe in moto da un meccanismo a controllo remoto, che permette al padiglione di armonizzarsi al paesaggio circostante per forma e colori.

3’ premio – TEA STUDIO

wedding oasis risultati d

Al terzo posto ancora un progetto italiano, quello presentato dal gruppo di Angela Castaldo, Elena D'Errico, Tonia Anna Castaldo. Elegante. Minimalista e nordico per impostazione e stile, il modulo che ospita i padiglioni al'interno del castello viene declinato in una variante trasparente e in una rivestita in legno e, con forme diverse, accoglie suite nuziali, ristorante, banchetti degli ospiti e il padiglione per la cerimonia.

Le 8 Menzioni d’Onore sono state assegnate ai team Oog, Nottrott Moreau Architects, Mabe Ideas Studio, MAGENTA, prosto, Mandapa, RAW, Shore Architecten NL.

Per visualizzare le tavole di concorso Wedding Oasis si rimanda alla pagina dedicata sul sito di YAC.

e-max.it: your social media marketing partner