Architettura Slow per la prima edizione del festival Pugliarch

Festival-pugliarch-b

Si apre oggi giovedì 20 settembre il Festival dell’Architettura Pugliarch2012 presso il Castello Svevo di Bari con la partecipazione dell’architetto e urbanista catalano Oriol Bohigas – autore del nuovo Palazzo di Giustizia nel Tondo di Carbonara – preceduto da una serie di interventi istituzionali curati da tecnici, politici, professori universitari. A seguire altri eventi dislocati per il capoluogo pugliese che spazieranno dalla musica alla danza,tema di fondo sempre l’architettura.

Principali eventi

La seconda giornata del Festival sarà fitta di appuntamenti tra cui workshop, letture, mostre di design, fotografia ed architettura – da segnalare ‘ArteInCantiere’ di Roberto Galasso, fotografo presso il Ministero per i Beni e le Attività Culturali – laboratori di progettazione partecipata per bambini, una tavola rotonda sul paesaggio pugliese, la mostra sulla sostenibilità energetica nell’housing sociale, l’esposizione delle ‘sculture sonore’ dell’artista Pinuccio Sciola, la conferenza di Francesco Dal Co e le letture del regista Alessandro Piva nel Foyer del Teatro Petruzzelli.

Sabato 22 settembre l’ex Palazzo delle Poste ospiterà il direttore del Museo Maxxi di Roma Margherita Guccione, al Castello Svevo si discuterà di architettura di qualità, in Piazza del Ferrarese ci sarà un dibattito pubblico sul tema ‘Ilva/Smart cities?’ e in seguito si parlerà di infrastrutture.

Viaggi e visite ai cantieri

E’ previsto anche un viaggio di architettura a Matera, passeggiate in bicicletta, esposizioni di oggetti di design in vari negozi della città e visite ai cantieri pubblici e privati della Regione Puglia e della Città di Bari: il Pirp Japigia, la sede del Consiglio Regionale ed il teatro Piccinni sottoposto ad operazioni di restauro.

Il Festival è organizzato in 7 sezioni: slow landscape, slow urban regeneration, s’low’ cost architecture, design–architettura, arte–architettura, fotografia–architettura, cinema–architettura ed è stato preceduto da una serie di concorsi, come il ‘Call for Young Architect Talent’, in cui sono stati selezionati 20 progetti di giovani architetti che verranno esposti in una apposita mostra ed il ‘Call for images’ in cui sono state raccolte immagini della costa pugliese e sono state confrontate con foto storiche per analizzare le trasformazioni avvenute nel tempo lungo il profilo costiero.

Si tratta di un evento aperto a tutti e non solo agli addetti del settore perché l’obiettivo principale è ‘fare rete’, dialogare e confrontarsi con un approccio ‘slow’ e ‘low’, per realizzare un ascolto il più ampio possibile delle varie comunità.

Angela Crovace

Angela Crovace Architetto

-

Ti potrebbero interessare anche...