Sostenibilità a Caserta col quartiere The Sustainable Neighborhood

Sustainable-neighborhood-quartiere-caserta-1

Italiani all’estero tornano in Italia. E’ il caso di Andrea Salvini, architetto italiano operante a New York, che ha progettato “The Sustainable Neighborhood”: un insediamento tutto sostenibile per la città di Caserta. Il progetto, che impiegherà quasi cinque ettari di territorio, prevede la realizzazione di un quartiere di tredici
fabbricati, ognuno di 5 piani, a destinazione mista residenziale e commerciale, pronti a rispondere alle esigenze dei cittadini.

Tutti simili nell’impianto architettonico, gli edifici del “The Sustainable Neighborhood”, circondati da giardini, si pongono come una continuazione del verde che li attornia. Sul lato corto di ognuno di loro, infatti, è stato progettato un giardino verticale che, come nel Quai Branly di Jean Nouvel, vuole restituire all’ambiente lo spazio verde che gli è stato sottratto dalla costruzione del fabbricato.

L’architetto Salvini si è servito di brisoleil e balconi per la riduzione dell’irraggiamento nei mesi estivi. I brisoleil, in particolare, sono regolabili e, variando le esigenze dei singoli occupanti, conferiscono agli edifici aspetti sempre mutevoli. Gli edifici sono stati progettati per gravare il meno possibile sull’ambiente e questo proposito è stato perseguito studiando la posizione del sole e l’inclinazione dei suoi raggi durante il corso dell’anno per un orientamento ottimale dei fabbricati.

L’obiettivo è quello di potenziare il comportamento passivo dell’edificio attraverso espedienti diversi come la ventilazione naturale, che si attua sfruttando come camino la tromba delle scale, il riciclo delle acque grigie e la coibentazione degli edifici, migliorata dalla presenza delle pareti verdi.

Progetto

Maggiori informazioni sul progetto dell’architetto Salvini