Architettura ed Ecosostenibilità: Bioarchitettura per la riduzione dei consumi energetici.

Ti trovi su Architettura Ecosostenibile Architettura Criteri progettuali Come funziona una pala eolica. Turbine eoliche ad asse orizzontale e verticale

Come funziona una pala eolica. Turbine eoliche ad asse orizzontale e verticale

Come-funziona-pala-eolica-bisLe pale eoliche, questi giganti buoni sempre in movimento, non possono non affascinare e incuriosire. Ed è per questo, per togliervi qualche dubbio, che vi spieghiamo come funzionano. Innanzitutto iniziamo col distinguere due tipologie di turbine eoliche: quelle ad asse verticale e quelle ad asse orizzontale.

Le turbine che si vedono abitualmente nei moderni parchi eolici, sono costituite da una torre e tre pale ad asse orizzontale, dalle quali prendono il nome (generatori eolici ad asse orizzontale). Meno frequenti sono le turbine ad asse verticale, meno efficienti delle prime, sono in grado tuttavia, di incanalare il vento in tutte le direzioni e, anche con venti deboli, riescono a ruotare rapidamente. Sono costituite da una torre centrale intorno alla quale sono disposte le pale verticali.

Ma passiamo a vedere come fanno le pale eoliche a generare energia…

In cima alla torre trovano spazio il rotore, il generatore elettrico e un motore controllato da un computer che fa in modo che le pale siano sempre ruotate verso il vento per sfruttarlo quanto più possibile.

Come-funziona-pala-eolicaIl segreto è nella forma delle pale che non sono piatte, ma hanno una forma leggermente ricurva sul lato superiore, il che fa aumentare la velocità del vento su tale lato e diminuisce la densità dell’aria. Questa pressione superiore, minore di quella lungo il lato inferiore della pala, crea una portanza aerodinamica che fa ruotare la pala.

L’energia è generata dalla rotazione della pala che, ruotando, fa girare un albero motore che alimenta il generatore elettrico.

Fonte | Al Gore, La Scelta, Rizzoli

Leggi anche:
I green roof potrebbero rilasciare i metalli pesanti accumulati. Un gruppo di ricerca inglese delle Università di Manchester e Leicester ha mess
È Tyler Short, il neo laureato alla triennale di Architettura dell’Università dell’Oregon, l’inventore dell’ultimo innovativo sistema d
La biunivoca interazione spazio-comportamento umano (secondo cui gli architetti influenzano il comportamento attraverso la forma degli spazi e, v
Varie sono le tecniche di costruzione utilizzate dalle antiche popolazioni volte a garantire ottime condizioni di vivibilità anche in luoghi dov
“Come faccio a risparmiare energia quando sono a casa?” Questa la domanda che spesso amici e conoscenti rivolgono a chi si occupa di efficien
Tags:
 

Aggiungi commento


Codice di sicurezza
Aggiorna

Ti trovi su Architettura Ecosostenibile Architettura Criteri progettuali Come funziona una pala eolica. Turbine eoliche ad asse orizzontale e verticale

Iscriviti e riceverai un omaggio!

Scrivi per Architettura Ecosostenibile!

hansgrohe-teaser

Axor Hansgrohe produce il primo miscelatore che consuma solo...

Il miscelatore Axor Starck Organic stabilisce un nuovo standard di consumo a 3,5 litri al minuto grazie al particolare diffusore: una vera e propria micro-doccia con 90 ugelli capaci di dare corpo e piacevolezza anche a un flusso d'acqua minimo.

In evidenza Mobilita' sostenibile

In evidenza Materiali sostenibili

Il diario del progetto italiano Rhome for DenCity per il Solar Decathlon 2014

Foster su ArchitetturaEcosostenibile.it
Foster su ArchitetturaEcosostenibile.it
Arup su ArchitetturaEcosostenibile.it
Shigeru Ban su ArchitetturaEcosostenibile.it
Renzo Piano su ArchitetturaEcosostenibile.it
Banner

In evidenza Architettura Sostenibile

In evidenza Architettura Sostenibile

Interni di Architetture sostenibili


Aggiornati via email

Ricevi gratuitamente i nostri articoli
Inserisci la tua email

Social Life

Architettura Ecosostenibile su Google Plus Architettura Ecosostenibile su Facebook Architettura Ecosostenibile su Twitter Architettura Ecosostenibile su LinkedIn

 

I volantini online non emettono Co2