Come funziona una pala eolica. Turbine eoliche ad asse orizzontale e verticale

Come-funziona-pala-eolica-bis-1

Le pale eoliche, questi giganti buoni sempre in movimento, non possono non affascinare e incuriosire. Ed è per questo, per togliervi qualche dubbio, che vi spieghiamo come funzionano. Innanzitutto iniziamo col distinguere due tipologie di turbine eoliche: quelle ad asse verticale e quelle ad asse orizzontale.

Le turbine che si vedono abitualmente nei moderni parchi eolici, sono costituite da una torre e tre pale ad asse orizzontale, dalle quali prendono il nome (generatori eolici ad asse orizzontale). Meno frequenti sono le turbine ad asse verticale, meno efficienti delle prime, sono in grado tuttavia, di incanalare il vento in tutte le direzioni e, anche con venti deboli, riescono a ruotare rapidamente. Sono costituite da una torre centrale intorno alla quale sono disposte le pale verticali.

Ma passiamo a vedere come fanno le pale eoliche a generare energia…

In cima alla torre trovano spazio il rotore, il generatore elettrico e un motore controllato da un computer che fa in modo che le pale siano sempre ruotate verso il vento per sfruttarlo quanto più possibile.

Come-funziona-pala-eolica

Il segreto è nella forma delle pale che non sono piatte, ma hanno una forma leggermente ricurva sul lato superiore, il che fa aumentare la velocità del vento su tale lato e diminuisce la densità dell’aria. Questa pressione superiore, minore di quella lungo il lato inferiore della pala, crea una portanza aerodinamica che fa ruotare la pala.

L’energia è generata dalla rotazione della pala che, ruotando, fa girare un albero motore che alimenta il generatore elettrico.

Fonte | Al Gore, La Scelta, Rizzoli















  • argomenti